Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il Papa e la decisa risposta sul vescovo Barros

Condividi

Francesco rompe il silenzio su uno dei temi più commentati durante la sua visita in Cile

“Il giorno in cui mi porterete una prova sul vescovo Barros parlerò. Non c’è un’unica prova contraria, è tutta una calunnia”, ha affermato il Papa arrivando a Campus Lobito, a Iquique, per officiare la sua ultima Messa moltitudinaria in Cile questo giovedì.

Con queste parole Francesco ha finalmente rotto il silenzio sulla polemica generata negli ultimi giorni circa la presenza del vescovo di Osorno, Juan Barros, accusato di aver coperto gli abusi sessuali commessi da padre Fernando Karadima in Cile, a vari eventi a cui ha partecipato il Papa, tra cui quello in cui il Pontefice ha chiesto perdono e ha espresso “dolore e vergogna per il danno irreparabile causato ai bambini da parte dei ministri della Chiesa”.

© FundacionBlancaEstela

Karadima, oggi 87enne, era incaricato di El Bosque, una grande parrocchia di Santiago. Accusato di aver commesso abusi sessuali su bambini negli anni Ottanta e Novanta, è stato condannato dal Vaticano nel 2010, mentre la Giustizia cilena ha chiuso il caso per mancanza di prove.

L’opinione pubblica cilena ha criticato aspramente la nomina di Juan Francisco de Barros, un associato di Karadima, come vescovo della diocesi di Osorno.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.