Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Dipendi solo dai tuoi errori?

Shutterstock / MarinaP
Condividi

Forse ti manca una mentalità più positiva. Devi guardare in alto, al di sopra delle tue miserie

Forse il mio problema è che mi concentro solo su quello che non faccio bene. Sottolineo il mio peccato, la mia debolezza, le mie mancanze. Affronto con vigore la mia realtà per cercare di cambiarla. Perché non mi piace. O perché non piace al mondo. Mi sono sentito rifiutato o non amato.

A volte semplicemente mi intristisce la vita com’è e non vado avanti, non sorrido, mi riempio di amarezza. E nel mio scoraggiamento non riesco a cambiare nulla di quello che tocco. Forse mi manca una mentalità più positiva. Devo guardare più in alto, al di sopra delle mie miserie. Devo guardare il bene che posso fare e che faccio, più che il male in cui cado.

Diceva padre Josef Kentenich: “È la storia del seminarista che svolgeva il suo esame di coscienza non più dal punto di vista negativo: ‘In cosa ho sbagliato? In cosa ho peccato?’, ma da quello positivo: ‘Cosa ho raggiunto? Cosa voglio raggiungere?’, suscitando l’ira del suo assistente spirituale. Questi lo rimproverò: ‘Deve emendarsi!’ Il seminarista rispose imperturbabile: ‘Sì, ma lo faccio positivamente, facendo sì che l’aspetto positivo spicchi più di quello negativo’”.

Padre Kentenich accentuava sempre l’aspetto positivo nell’autoeducazione. La luce del sole non lascia vedere le stelle con il loro splendore. Il bene risalta al di sopra del male. Il potere di Dio è sempre più forte di quello del demonio. Il trionfo finale di Gesù sulla croce è più potente delle tante sconfitte lungo il cammino. L’amore è più forte dell’odio. Il bene che faccio ha più influenza del male, perché cambia il mondo. La luce che mi lascia vedere la vita è più dell’oscurità.

La vedo sempre così. È lo sguardo che cambia la realtà che mi circonda. Posso guardare un campo incolto e non vedere altro che desolazione. Posso guardare quello stesso campo vuoto e vedervi delle città, dei campi coltivati, trionfi, successi. Posso essere audace e sognare qualcosa di nuovo. O restare ancorato alla schiavitù a cui mi sono abituato.

Nel film The Greatest Showman si dice: “Per fare qualcosa di nuovo bisogna rompere con ciò che è convenzionale”. Per fare qualcosa di nuovo nella mia vita devo uscire da ciò che mi lega, quando quello che mi lega non l’ho scelto liberamente. Voglio fare qualcosa di nuovo partendo da “Sì” che ho offerto a Dio, ma essendo creativo nel mio modo di donarmi, di offrirmi.

Guardo la forza nascosta dietro i miei limiti e le mie goffaggini. Dietro le mie catene e le mie cadute. Lo so molto bene, lo sguardo cambia tutto. Forse non basta operarmi gli occhi per cambiare un po’ il mio modo di vedere la vita.

Forse dovrò tirarmi via gli occhi e cercarne altri che abbiano più profondità, più chiarezza. Degli occhi che siamo come quelli di Dio. Cambio il mio modo di guardare. Voglio guardare come guarda Gesù. Vedendo ciò che c’è di bello nel cuore. Facendo sì che il suo amore cambi le persone.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.