Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 05 Agosto |
Sant'Oswaldo di Northumbria
home iconFor Her
line break icon

“Amo mio padre che mi ha dato questo cognome: mi ha innestato nelle sue radici”

Shutterstock

Figlia di cuore - pubblicato il 18/01/18

Che bella l'immagine dell'adozione come un innesto! Dice tutta la verità: "avevo altre radici. Sono stata staccata dal mio albero, ma sono stata inserita in un'altra pianta, vitale, che mi ha cresciuta piena di amore." E ora sembra diventata una talea: ha gettato le sue radici nella terra e sta generando altri rami, altri frutti...

La morte della mia mamma indiana, l’abbandono da parte di mio padre e la conseguente adozione hanno spezzato quel legame con le “mie origini”.

Non ho nomi né possibilità di rintracciare familiari in India. Questa è la realtà. È come se la mia famiglia biologica fosse la radice. La radice non ha avuto continuità proprio per questa mia personale storia. Io sono nuova. Sono altro rispetto alla mia radice biologica.

Con l’adozione si è creato un innesto. Un germoglio nuovo. Sangeetha Bonaiti, una indiana fuori ed una Bonaiti dentro. Il cognome che sento mio, la mia famiglia, è la famiglia Bonaiti. Ne sono fiera ed orgogliosa perché amo la mia famiglia e amo mio padre che mi ha dato questo cognome.

Il nome e le caratteristiche fisiche mi ricordano che sono indiana. Un nome che come dicevo ha spezzato anch’esso il legame con la mia famiglia biologica (e non è che l’ho voluto io, è una circostanza che è accaduta indipendentemente da me), perché mi è stato dato dal personale dell’ospedale dove sono stata abbandonata e non dai miei genitori biologici o da altri parenti indiani.

Grazie a Dio lì ha iniziato a germogliare qualcosa, dall’istante in cui qualcuno si è preso cura di me, a tal punto da darmi un nome. Darmi un nome è stato un atto di cura ed amore. E ringrazio gli sconosciuti che lo hanno fatto.

A breve farò ritorno in quel paese che mi ha dato la vita ed un nome, il colore della pelle, le fattezze indiane (per le quali in Italia ho sofferto non poco) e qualche problema sanitario sopratutto durante le gravidanze. Non ho paura di quel che proverò e troverò.




Leggi anche:
“Ora che ho perdonato sono libera e respiro aria fresca!”

Non mi fanno paura il dolore e la tristezza, non mi fa paura impattarmi con quella realtà, quelle tradizioni e quella cultura. Avrò mio marito accanto a me. Sono curiosa, sono in attesa. Vedo che lì c’è una bambina di due anni circa, che si chiama Sangeetha, che mi sta aspettando. Non ha ancora un cognome. Non ha una famiglia. Ha delle suore amorevoli che se ne prendono cura. È ancora lì quella bimba.

  • 1
  • 2
Tags:
adozioneeducazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
DEVIL, 2020, ADVERTISING
Gelsomino Del Guercio
Il potere malefico degli angeli cattivi: fin dove può arrivare il...
4
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
5
CARLO ACUTIS
Violeta Tejera
La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da gin...
6
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
7
DOCTOR
Vanderlei de Lima
La sofferenza è una punizione di Dio?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni