Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Novak Djokovic: «Prima di essere uno sportivo, sono un cristiano»

Novak Djokovic

ANDREJ ISAKOVIC / POOL / AFP

Louis de Bosnet - pubblicato il 17/01/18

La sorte dei bambini del suo Paese (in cui il salario minimo è stabilito a meno di 200 euro al mese) occupa particolarmente la natura filantropica di Novak Djokovic. Ragione per cui, nel 2015, la sua fondazione si era impegnata con la Banca Mondiale per favorire l’accesso dei giovani serbi all’istruzione e alle cure primarie. L’Unicef non s’era sbagliato quando, salutando la sua generosità, nell’agosto 2015 lo aveva nominato ambasciatore di buona volontà in Serbia.

Novak Djokovic è un vero campione per i bambini di tutto il mondo. Mostra che una voce e dei gesti potenti possono fare la differenza per i bambini, soprattutto per i più giovani,

aveva dichiarato riguardo a lui Yoka Brandt, direttrice aggiunta dell’Unicef.

Un esempio per i bambini di tutto il mondo… e per i suoi

Da buon cristiano cresciuto in un Paese che durante la sua infanzia era in preda a un violento conflitto (la guerra di Bosnia-Herzegovina, 1992-1995), Novak Djokovic non ha mai perso di vista le proprie radici. E la cosa non è dispiaciuta di certo a sua moglie Jelena, che ha conosciuto nel 2005 quando entrambi frequentavano ancora il medesimo liceo a Belgrado. I due si sono uniti davanti a Dio nel luglio 2014. I loro due bambini si chiamano Stefano (3 anni) e Tara (4 mesi): se nessuno può rimproverare “Djoko” di non far sognare gli amanti del tennis in tutto il mondo, siamo sicuri che quei bambini siano già alla scuola della generosità.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

  • 1
  • 2
Tags:
fede e sportnovak djokovic
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni