Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

I meravigliosi orologi astronomici nascosti nelle chiese

ASTRONOMICAL CLOCK
Manuel Cohen - MCOHEN
Faces of the Astronomical Clock with 52 dials displaying the times of the rising and setting sun and moon, the position of the planets, the current time in 18 cities around the world, and the tidal times, built 1865-68 by clockmaker Auguste Verite, based on a model of the Strasbourg clock, in the Cathedrale Saint-Pierre de Beauvais or Cathedral of St Peter of Beauvais, an incomplete Gothic Roman Catholic cathedral consecrated in 1272, Beauvais, Oise, Picardy, France. The central face depicts Christ and is surrounded by the 12 apostles. The clock also displays the epact (age of the moon in days on January 1) and the golden number. The cathedral itself consists only of a transept built in the 16th century and choir, with apse and 7 polygonal apsidal chapels from the 13th century. It was listed as a historic monument in 1840. Picture by Manuel Cohen
Condividi

Il salone internazionale di Alta Orologeria, che si tiene a Ginevra dal 15 al 19 gennaio, è l’occasione per riscoprire straordinari orologi astronomici nascosti nelle chiese di Francia

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Più che un semplice orologio, che indicherebbe unicamente le ore, l’orologio astronomico è un piccolo gioiello di meccanica che indica ogni sorta di informazione relativa all’astronomia: le posizioni del sole, della luna, i segni dello zodiaco, le eclissi, le feste religiose, le date delle maree eccetera. Alcuni orologi, più complessi, sono anche impreziositi da piccoli automi.

Leggi anche: 8 delle chiese più antiche del mondo

Tali orologi meccanici monumentali appaiono all’inizio del XIV secolo e hanno origine nel mondo monastico. La Regola di san Benedetto, diffusa in tutta Europa, era basata sulla preghiera comunitaria in ore precise del giorno (prima, terza, sesta, nona, vespri…) e necessitava dunque delle “sveglie”. Questi orologi, che all’inizio possedevano un meccanismo semplicissimo (una piccola campana) finirono per crescere in precisione. Fu così, dunque, che a partire dal XIV secolo si svilupparono orologi sempre più tecnici, chiamati oggi “orologi astronomici”, ben più complessi e facenti capo a mestieri di differenti corporazioni: orologiai, matematici, pitturi, miniaturisti e via dicendo.

Esistono orologi astronomici in tutta Europa. In Francia se ne contano una dozzina, tra cui i più celebri sono quelli di Beauvais, Besançon e Strasbourg. Sono numerosi quelli conservati nelle chiese, ma li si trova anche nei municipi o appollaiati in cima ad alcuni campanili e torri civiche.

Avviate la galleria per scoprire gli orologi conservati negli edifici religiosi più belli di Francia:

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.