Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 31 Ottobre |
San Wolfgang di Rägensburg
home iconNews
line break icon

Tre chiese vengono attaccate e ricevono minacce prima della visita del Papa in Cile

Facebook Accidentes Chile

Aleteia Cile - pubblicato il 12/01/18

“Papa Francesco, le prossime bombe saranno contro la tua tonaca”

“Non ci sottometteremo mai al dominio che volete esercitare sul nostro corpo, sulle nostre idee e sulle nostre azioni, perché siamo nati liberi di decidere la via che vogliamo intraprendere. Contro ogni religioso e predicatore. Corpi liberi, impuri e selvaggi. Attacchiamo con il fuoco del combattimento facendo esplodere la vostra morale disgustosa”, afferma uno degli opuscoli trovati in uno degli attacchi alle chiese cilene che hanno avuto luogo all’alba di questo venerdì a Santiago del Cile. “Papa Francesco, le prossime bombe saranno contro la tua tonaca”, conclude il testo.

Tre gli attacchi incendiari: contro la chiesa di Santa Elisabetta d’Ungheria alla Stazione Centrale, la cappella Emmanuel a Recoleta e la cappella Cristo Vendedor a Peñalolén. Nei primi due casi è stato trovato lo stesso opuscolo minaccioso, nel terzo non c’era alcun tipo di propaganda.

C’è un quarto luogo nella capitale, la parrocchia Santuario di Cristo Povero, in cui è stata trovata una tanica. I membri del Gruppo Operazioni Speciali (GOPE) stanno indagando sugli attacchi per verificare un possibile collegamento e scoprirne gli autori.

Il Presidente del Cile Michelle Bachelet si è espresso contro gli attentati in un’intervista rilasciata a Radio Oasis: “I fatti sono molto strani, perché non è qualcosa che si possa far risalire a un gruppo specifico, si parla di ‘corpi liberi’ e cose del genere”.

La Bachelet riconosce che ci può essere chi non vede di buon occhio la visita del Pontefice: “Ciò che mi è stato detto è che ad esempio in Colombia ci sono stati gruppi che erano in contatto con un cartello locale. In democrazia la gente può esprimersi, a patto che lo faccia in modo pacifico e adeguato”.

Il Governo cileno presenterà una denuncia contro i fatti, e il sottosegretario agli Interni, Mahmud Aleuy, ha annunciato che si indagherà sull’accaduto.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
chiesecilepapa francesco
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Annalisa Teggi
"Dite ai miei figli che li amo": ecco chi è l...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Silvia Lucchetti
Rischiava l'amputazione delle gambe. Oggi ha ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni