Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 03 Febbraio |
San Biagio
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

“Sfida il sacerdote”… a calcio! Chi vince prega per l’altro!

sfida-il-prete-pe-luis

Padre Luis Fernando Costa

Aleteia Team - pubblicato il 10/01/18

Giovani sacerdoti spopolano a Brasília (e anche all'estero) con un'iniziativa sorprendente che unisce fede, sport e molta simpatia

Un’attività pastorale peculiare e che richiama l’attenzione sta facendo parlare molto a Brasília: è l’iniziativa “Sfida il prete”, che negli spazi pubblici unisce evangelizzazione, attività fisica sana e una buona dose di simpatia.

I sacerdoti non vengono sfidati in settori come la teologia o la filosofia, ma in un campo insolito: il calcio!

Ad essere sfidati sono i giovani presbiteri Luis Fernando Costa, che è stato chiamato Toni Kroos per via della somiglianza fisica con il giocatore professionista tedesco, ed Eder Monegat, entrambi della parrocchia di Nostra Signora di Guadalupe della capitale brasiliana.

sfida-il-prete-toni-e-pe-luis

I due sacerdoti arrivano in un luogo pubblico, montano un piccolo campo di erba sintetica e mettono un cartello provocatorio: “Sfida il prete!”

Le persone si avvicinano e vogliono sapere di cosa si tratti. Di fronte alla sorpresa della maggior parte della gente, i sacerdoti, in clergyman, mostrano la propria abilità sportiva e si mettono a disposizione di chiunque voglia sfidarli.

Se vincono i sacerdoti pregano per chi li ha sfidati, per le loro famiglie e i loro progetti, se invece perdono è chi vince a pregare per i presbiteri e la loro missione.

Alcune persone a volte chiedono: “Ma non è chi perde che dovrebbe pregare per l’altro?”

La risposta è già uno spunto di evangelizzazione: “No, perché pregare non è mai una punizione. Pregare ricompensa sempre! Chi prega è il vincitore, ma se anche chi ha perso vuole pregare è chiaro che fa molto bene e avrò tutto l’incentivo possibile!”

È facile battere i sacerdoti?

Padre Luis Fernando, o “Toni Kroos” per chi preferisce, è nientemeno che campione del mondo! Fa parte della squadra che attualmente detiene il titolo mondiale della Clericus Cup, il Campionato Mondiale Pontificio, una specie di “Coppa del Mondo dei Sacerdoti” disputata da seminari e collegi sacerdotali a Roma. Il torneo, sostenuto da Vaticano, è stato ideato nel 2007, sotto il pontificato di Benedetto XVI. Padre Eder non fa parte della squadra campione, ma da grande appassionato di calcio non resta certo indietro.

Il risultato? Non sono mai stati sconfitti! E “Sfida il prete” è stato già realizzato in Italia, Germania, Polonia e altri luoghi, dove ha richiamato un’attenzione tale che i sacerdoti sono stati chiamati a realizzare le sfide negli studi televisivi. Uno degli sfidanti brasiliani, sapendo che i sacerdoti non sono mai stati battuti, ha cercato di giustificarsi con umorismo: “Ma il loro tecnico è bravo, sapete!”

sfida-il-prete-1

Papa Francesco tifa per loro

I sacerdoti che organizzano la sfida hanno già mostrato delle foto dell’iniziativa a Papa Francesco, che ha apprezzato molto l’idea e ha dato loro la sua benedizione. Il Pontefice stesso è un appassionato di calcio, e non nasconde di tifare per la squadra argentina del San Lorenzo.

In quest’ultimo fine settimana, il programma televisivo Globo Esporte ha trasmesso un simpatico reportage sui sacerdoti brasiliani che stanno mettendo in atto questa “accoppiata calcio-fede” nella capitale. I due hanno vinto di nuovo, ma come sempre in questo tipo di sfida non c’è stato alcun perdente: gli sfidati, gli sfidanti e perfino la platea si sono uniti tutti in preghiera davanti alla cattedrale di Brasília, pregando gli uni per gli altri e condividendo momenti di sano divertimento fraterno.

Un vero gol!

Guardate il video di Globo Esporte!

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
calcionuova evangelizzazionesacerdoti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni