Aleteia

I 19 comandamenti della pedagogia Montessori per i genitori

Condividi
Commenta

Il rapporto con i vostri figli può migliorare molto a livello qualitativo e quantitativo

Si dice che solo quattro pedagoghi del XX secolo abbiano rivoluzionato l’educazione dei bambini: lo statunitense John Dewey, il tedesco Georg Kerschensteiner, l’italiana Maria Montessori e il pedagogo dell’allora Unione Sovietica Anton Makarenko.

Maria Montessori scrisse dei piccoli comandamenti per i genitori, orientamenti semplici che racchiudono una grande saggezza in poche parole.

Raccomandiamo ai papà e alle mamme di leggerli almeno una volta all’anno (e di metterli in pratica). In questo modo, è molto probabile che il rapporto con i vostri figli migliori a livello qualitativo e quantitativo.

I vostri figli cresceranno poi con una personalità più sviluppata, e vivranno più felici e in armonia.

Ecco i 19 comandamenti della Montessori per i genitori:

1. I bambini imparano da ciò che ci li circonda.
2. Se criticate molto un bambino, imparerà a giudicare.
3. Se lodate spesso un bambino, imparerà a valorizzare.
4. Se il bambino viene trattato con ostilità, imparerà a litigare.
5. Se siete giusti con il bambino, imparerà ad essere giusto.
6. Se ridicolizzate spesso il bambino, diventerà una persona timida.
7. Se il bambino cresce sentendosi sicuro, imparerà a confidare negli altri.
8. Se denigrate spesso il bambino, svilupperà un senso di colpa che non è sano.
9. Se le idee del bambino vengono regolarmente accettate, imparerà a sentirsi bene con se stesso.
10. Se siete condiscendenti con il bambino, imparerà ad essere paziente.
11. Se lodate ciò che fa il bambino, avrà fiducia in se stesso.
12. Se il bambino vive in un’atmosfera amichevole, sentendosi necessario, imparerà a trovare l’amore nel mondo.
13. Non parlate male di vostro figlio o vostra figlia, né quando è vicino a voi, né quando è lontano.
14. Concentratevi a sviluppare il lato positivo del bambino, di modo che non resti spazio per quello negativo.
15. Ascoltate sempre vostro figlio e rispondetegli quando fa una domanda o un commento.
16. Rispettate vostro figlio anche quando commette un errore. Correggetelo in seguito.
17. Aiutate vostro figlio quando ha bisogno di voi per cercare qualcosa, ma poi fate come se niente fosse se è lui a trovare ciò che stava cercando.
18. Aiutate il bambino ad assimilare quello in cui non è riuscito. Fatelo riempiendo lo spazio che lo circonda con cura, discrezione, silenzio opportuno e amore.
19. Quando vi rivolgete a vostro figlio, fatelo nel miglior modo possibile. Dategli il meglio di voi.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Condividi
Commenta
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni