Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 03 Dicembre |
San Francesco Saverio
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

“Tanto il Signore scrive dritto anche sulle mie notti storte!”

shutterstock_249170050

Shutterstock

MIENMIUAIF - MIA MOGLIE ED IO - pubblicato il 08/01/18

La versione pop della vittoria di Cristo sulla storia universale e sulla nostra storia personale

Lettere a una moglie #2 (ovvero l’esodo del duo con l’anello noto in tutto il mondo come Mienmiuaif) di Giuseppe Signorin

Ho dormito in diagonale, a Medjugorie, amore mio. Non ci stavo nel letto. Al risveglio mi sentivo come la torre di Pisa. Nessun problema. Tanto Dio scrive dritto anche sulle mie notti storte. Ho passato tanto tempo, in passato, a meditare sulla misteriosa grazia che hai avuto sposandomi. Non credo di esserci mai riuscito. Troppa grazia.

Ma forse avere un marito che a Medjugorie, durante il nostro primo capodanno in Bosnia ed Erzegovina, dorme storto, è una grazia ancora più grande. Se possibile. Già, perché ti fa capire che non è tanto il riuscire a vivere bene, comodi, in questo mondo, a qualificare una persona. A determinarne la “riuscita”.




Leggi anche:
Il fallimento è un successo se impariamo da questo

Tuo marito non ha rigato dritto neppure a Medjugorie. Neppure la notte. Ha riposato male. Ha vissuto quattro giorni da zombie. Ha partecipato in maniera svogliata alla maggior parte delle funzioni. Troppa gente. Troppo freddo. Troppa stanchezza. Ma era vivo.

Era vivo perché la Mamma l’ha aiutato a fregarsene di se stesso. Era molto contento. Soprattutto per te. Perché anche tu eri molto stanca, ma viva come non mai. Una gazzella. Dopo giornate zeppe di eventi, la notte avevi ancora fiato per raccontare ogni micro emozione e dettaglio allo zombie di tuo marito.

Che stranissimamente era tutto orecchi, rapito dal tuo entusiasmo. E da quello delle altre persone che sono venute con noi. Allora è chiaro: chi è con Cristo vince sempre. Quando è in forma, quando è stanco. Quando le cose vanno bene, quando le cose vanno male. Quando è dritto, quando è storto. Chi è con Cristo vince sempre. Cristo prende tutto e trasforma. Anche quando sembrava avesse fallito, Cristo ha vinto.




Leggi anche:
Invece che avere l’ansia da prestazione, perché non ricominciare a cadere felici?

Sulla croce Cristo ha vinto la morte. Cristo è Onnipotente. Anche quando era un feto, o un bambino. Anche quando si è lasciato crocifiggere. Per essere dei vincenti, dei veri vincenti, basta stare con Cristo. Stargli bene appiccicati accanto. Anche se si dorme male la notte. Cristo vince. Cristo ha già vinto.

Come scriveva san Josemaría Escrivá:

“Sai bene che, se c’è visione soprannaturale, il risultato (vittoria? sconfitta? bah!) ha soltanto un nome: successo”.

Non ti riporto queste parole solo per mettere le mani avanti sul fatto che difficilmente i Mienmiuaif trionferanno un giorno a Sanremo. Certo, che tu abbia visione soprannaturale è essenziale per continuare a convincerti che cantare nella marito-moglie band più molesta del pianeta (ogni nostra canzone o concerto credo valga come opera di misericordia spirituale) sia conveniente. Però, ecco, le cose stanno così, amore mio. Possiamo continuare a dormire sonni tranquilli. Magari, io, raddrizzando la schiena. Che Dio ci attiri notte e giorno a sé come una calamita. Christus vincit, Christus regnat, Christus imperat. Ti amo.

Tags:
santitasuccesso
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni