Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 26 Luglio |
San Giacomo il Maggiore
home iconChiesa
line break icon

5 fatti su Eva, la prima donna della Bibbia

William Blake | CC BY SA 4.0

Philip Kosloski - pubblicato il 08/01/18

Chi era? Quanti figli ha avuto?

Nelle prime pagine della Bibbia, l’autore della Genesi presenta la creazione dei primi esseri umani. Adamo viene creato per primo dalla “polvere del suolo”, e poi Dio desidera che gli venga dato “un aiuto che gli sia simile”.

“Allora il Signore Dio fece scendere un torpore sull’uomo, che si addormentò; gli tolse una delle costole e rinchiuse la carne al suo posto. Il Signore Dio plasmò con la costola, che aveva tolta all’uomo, una donna e la condusse all’uomo” (Genesi 2, 21-22).

Era la prima donna, e le sue azioni hanno avuto un profondo impatto sul resto della Storia della Salvezza. Ecco cinque fatti su Eva che non sempre vengono colti dopo una lettura iniziale della Genesi:

1. Il suo nome è più un verbo che un sostantivo

Catholic Encyclopedia spiega che il nome “Eva” “è etimologicamente collegato al verbo che significa ‘vivere’: ‘L’uomo chiamò la moglie Eva [hawwah], perché essa fu la madre di tutti i viventi’. La Septuaginta parla di Zoe (= vita, o colei che dà la vita)”.

Attraverso Eva entra nel mondo la vita, una cosa che Adamo non era in grado di fare da sé.

2. Eva è stata creata per essere uguale ad Adamo in dignità

Nel corso dei secoli, molti commentatori hanno sottolineato che Eva è stata creata dal fianco di Adamo, non dalla testa o dai piedi. Un esegeta biblico del XVIII secolo diceva al riguardo: “[Eva] non è stata tratta dalla sua testa per governare su di lui, né dai suoi piedi per essere schiacciata da lui, ma dal suo fianco per essere uguale a lui, sotto il suo braccio per essere protetta, e accanto al suo cuore per essere amata”.

Come afferma il Catechismo della Chiesa Cattolica, “L’uomo e la donna sono fatti ‘l’uno per l’altro’: non già che Dio li abbia creati ‘a metà’ ed ‘incompleti’; li ha creati per una comunione di persone, nella quale ognuno può essere ‘aiuto’ per l’altro, perché sono ad un tempo uguali in quanto persone (‘osso dalle mie ossa…’) e complementari in quanto maschio e femmina” (CCC, n. 372).

3. Ha avuto almeno tre figli (forse di più)

Adamo ed Eva hanno allevato tre figli, i cui nomi vengono registrati nella Bibbia: Caino, Abele e Set.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
7
PILGRIMAGE,ROME
Giovanni Marcotullio
Lo stato della questione sulla Messa in “rito antico”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni