Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
Perle dal Web

Il miracolo dell'amore incondizionato di un padre per il figlio autistico (VIDEO)

autism and disability

Andrew Solomon | Youtube

Silvia Lucchetti - Aleteia Italia - pubblicato il 04/01/18

Il coraggio di due genitori che non si sono arresi allo sconforto di fronte alla devastante malattia del loro ragazzo

Il video di Bill e Chris Davis, padre e figlio, riapparso a dicembre scorso sui social, ha nuovamente posto alla nostra attenzione la problematica dell’autismo e delle conseguenti enormi difficoltà delle famiglie ad affrontare questo grave disturbo dello sviluppo neurobiologico.

La figura di Bill ha subito richiamato alla mia mente la storia analoga di un altro papà, italiano, raccontata in un libro di grande successo: “Se ti abbraccio non aver paura” da Fulvio Ervas. Lo scrittore vi narra l’esperienza autobiografica di papà Franco e del figlio autistico Andrea.

La lotta per evitare a Chris l’internamento in un istituto

Bill con accanto Chris, racconta nel video la difficile battaglia che la famiglia ha affrontato per donare al figlio, nonostante i suoi gravi handicap, una più dignitosa prospettiva di vita. Infatti nell’intervista il padre sottolinea con soddisfazione la caparbietà con cui insieme alla moglie hanno lottato per evitare a Chris l’internamento in un istituto come consigliato loro praticamente da tutti. Questo perché a causa del grave quadro di autismo, complicato da una forte tendenza all’autolesionismo, il figlio non riusciva a interagire quasi per nulla con la realtà esterna:

“Chris non comunicava, non si sedeva, non si vestiva,  voleva vestirsi, non usciva. Mangiava le pareti, il tavolo, il tappeto. Noi non potevamo mangiare in casa oppure accendere la luce o la televisione. Se mi sentiva tossire scendeva giù per le scale e mi dava i pugni. E questo era il nostro fardello quotidiano h24. Chris non mangiava, non dormiva, portava ancora i pannolini e non parlava”.




Leggi anche:
Una spada per combattere l’autismo

La scuola in casa

Nonostante tutto questo i genitori non si sono arresi: la madre ha prima studiato approfonditamente la patologia del figlio, poi ha peregrinato presso le più importanti istituzioni scientifiche e di cura presenti negli Stati Uniti, ed infine ha aperto in casa una scuola su misura per Chris in grado di garantirgli i trattamenti di cui aveva bisogno.

L’aspetto più emozionante del video è l’interazione mimica e gestuale tra padre e figlio, in cui il genitore mostra tutta la delicatezza, l’amore e la pazienza che ha contraddistinto la sua relazione con Chris, che ora frequenta l’undicesima classe al liceo. Infatti Bill ha sempre pensato che se suo figlio fosse stato felice sarebbe con il tempo scomparsa la tendenza all’aggressività verso se stesso e gli altri, risultato in effetti raggiunto.

Amare incondizionatamente

Il passaggio dell’intervista che colpisce di più riguarda l’affermazione del padre che confessa di aver imparato, grazie al doversi confrontare dolorosamente con la grave malattia del figlio, ad amare incondizionatamente, risorsa che all’inizio non gli apparteneva.

Questo riuscire ad amare incondizionatamente un figlio con una patologia così devastante, per cui donare tutta la propria vita “morendo a se stessi”,  è il vero sacri-ficio della famiglia Davis oltre a rappresentare una straordinaria testimonianza per tutti noi.




Leggi anche:
Bambino autistico vende i suoi disegni per comprare giocattoli al fratellino malato

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
autismoeducazione
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni