Aleteia
giovedì 22 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
News

Escono dalla messa di Capodanno: è strage di cristiani in Nigeria

Nigeria Omoku new year shot

Photo By Osiah Chinedu Ojukwu Rbt | Facebook

Gelsomino Del Guercio - Aleteia Italia - pubblicato il 03/01/18

Attentato con almeno 17 morti a sud del Paese, dove la persecuzione è ai massimi livelli. L'ombra del terrorismo

Uomini armati hanno aperto il fuoco su un gruppo di fedeli che tornavano dalla Messa di mezzanotte, a fine anno, nella città di Omoku, nei pressi di Port Harcourt, nel sud della Nigeria, uccidendo almeno 17 persone. Sarebbero 12 i feriti.

[googlemaps https://www.google.com/maps/embed?pb=!1m18!1m12!1m3!1d63557.968062933505!2d6.626257141313193!3d5.359926904664425!2m3!1f0!2f0!3f0!3m2!1i1024!2i768!4f13.1!3m3!1m2!1s0x1042161741eac763%3A0xea61ec43e89f81!2sOmoku%2C+Nigeria!5e0!3m2!1sit!2sit!4v1514995755271&w=600&h=450%5D

Molti dei dettagli vanno ancora chiariti e quello che si sa finora è stato reso noto da una fonte della polizia e da un parente di una delle vittime. A dare la notizia è stato il giornale nigeriano Indipendent (2 gennaio).

Una taglia da 450mila euro

Il responsabile per l’informazione di polizia dello Stato di Rivers, Nnamdi Omoni, non ha confermato al momento il bilancio delle vittime, ma ha riferito che è stata lanciata dalle autorità «una caccia all’uomo per assicurarsi che i banditi vengano arrestati e processati».

Le autorità locali hanno anche offerto una ricompensa di 200 milioni di mairas, pari a circa 450.000 euro, a chi dia informazioni che portino alla cattura dei responsabili, la cui identità è ignota (Avvenire, 2 gennaio).


BLACK SUNDAY ATTACK

Leggi anche:
Le drammatiche immagini della vile strage dei cattolici in Nigeria

Doppia azione

La strage è avvenuta intorno alle 12:20 di notte. Stando a quanto riportato dal Nigeria Independent, gli assalitori hanno effettuato un attacco coordinato contro i cristiani che ritornavano dai servizi religiosi in due luoghi diversi, a Kirigani e Oboh, aree della comunità di Aligwu.

Finora non ci sono state rivendicazioni da parte di gruppi terroristici. Ma i sospetti, scrive Il Messaggero (2 gennaio), ricadono su un gruppo di miliziani noto per sequestri e uccisioni nell’area del Delta del Niger.


NIGERIA SACERDOTE RAPITO

Leggi anche:
“Ti bruceremo vivo”… Così sono sopravvissuto ad un rapimento in Nigeria

L’assalto nella cattedrale della convivenza

Come riferisce all’Agenzia Fides (3 gennaio)padre Patrick Tor Alumuku, direttore dell’ufficio per le Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi di Abuja, dall’inizio dell’anno si stanno verificando una serie di attacchi contro i cristiani a Ilorin, capitale dello stato federato di Kwara, nell’ovest della Nigeria.

Secondo il religioso negli assalti, alcuni dei quali si sono verificati anche oggi, è stata attaccata pure la cattedrale di Ilorin, città in cui «convivono finora pacificamente una maggioranza di musulmani e una forte componente cattolica. È la prima volta che accade una cosa del genere. La cattedrale è stata attaccata la notte di capodanno», ha affermato padre Alumuku.

L’omicidio del Cairo

Sempre a Capodanno, ma questa volta in Egitto, alcuni uomini armati hanno aperto il fuoco contro un negozio di liquori nei pressi del Cairo, uccidendo dei cristiani copti. Le vittime conoscevano bene il proprietario del negozio, che è invece rimasto illeso.

L’ “agonia” dei copti

Il sospetto è arrivato a bordo di un tok-tok, triciclo a motore, sparando con un fucile in direzione del negozio, prima di fuggire. Non si è chiarito finora se l’attacco fosse avvenuto perché le vittime erano copti o perché il negozio vendeva alcool. La comunità copta era stata colpita due giorni prima da due attentati a una chiesa e a un negozio nella periferia del Cairo (L’Osservatore Romano, 2 gennaio).




Leggi anche:
Papa Francesco prega per i copti d’Egitto e chiede conversione dei terroristi

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
cristianicristiani perseguitatinigeriastrage
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha ...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni