Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 21 Giugno |
San Luigi Gonzaga
home iconStile di vita
line break icon

La nostalgia come occasione

Shutterstock

Emanuele Fant - Credere - pubblicato il 02/01/18

"Essere uomini di fede è accettare di vivere dentro a una nostalgia"

A San Silvestro bisogna lasciare. Lasciare qualche cattiva abitudine, in nome di certi buoni propositi che faremo presto a dimenticare. Lasciare il clima natalizio che, spaventato dai botti, tornerà nei luoghi freddi da cui proviene. Lasciare un anno che, visto da in fondo, non era forse poi così male.

Io quest’anno ho lasciato il mio amico Matteo, perché ha deciso di farsi monaco cistercense. Era arrivato nella mia vita, con un tempismo da apparizione, proprio quando avevo bisogno di un coetaneo acuto e disponibile con cui parlare. La nostra amicizia era cresciuta, nutrita di escursioni, cene nei fine settimana e discorsi mistici notturni con la tisana. Quando sono stato certo che di questa rassicurante presenza non avrei potuto più fare a meno, Colui che me lo aveva dato me lo ha tolto di mano. Lo strappo, all’inizio, non si è quasi fatto sentire. Poi sono venute le feste di Natale.


GIRL

Leggi anche:
Essere cristiani significa suscitare una nostalgia di Dio nel cuore dell’uomo

Essere uomini di fede è accettare di vivere dentro a una nostalgia. Il desiderio che stimola le nostre preghiere sembra sempre destinato ad aumentare: un appartamento nuovo, un diploma, un amore danno un sollievo temporaneo che svanisce, non si dimostra mai la Soluzione. L’uomo religioso decide con intelligenza di abitare la sua fame: sperimenta la castità, riduce il riposo per pregare, limita il suo guardaroba a poche vesti sempre uguali. S’immerge in un ambiente che, invece di negare la legge universale della mancanza, elegge l’appetito a condizione. Questo fa sì che lui si possa riconoscere in un suo tratto fondamentale: la nostalgia per il Creatore. Tale ammissione è il campo base per partire alla ricerca di una vera identità.

La mia speranza per l’anno che viene è che diventi opinione comune questa incerta intuizione: nella nostalgia c’è una occasione. Aboliremo i fazzoletti per chi saluta i treni alla stazione; i passeggeri e chi rimane sorrideranno, man mano più lontani, ma uniti dalla comune convinzione che, in cambio di ogni addio, avremo una benedizione.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
fedenostalgia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
6
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
7
DON DAVIDE BAZZATO
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: ho desiderato un figlio, ma ho scelto la cast...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni