Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

10 idee per una vita spirituale migliore nel 2018

Condividi

di Lexie Metzler

Il 2017 finirà tra pochi giorni, presto entreremo nell’anno nuovo! È il momento per ricominciare. Facciamo il proposito di andare di più in palestra, di mangiare meglio, essere organizzati e raggiungere gli obiettivi professionali o scolastici.

Come cattolici, è importante tenere in cima alla lista gli obiettivi spirituali. Se è vero che ogni giorno è un’occasione per ricominciare, ora abbiamo il tempo per pregare per capire come Dio ci stia chiamando a crescere spiritualmente nel 2018.

Ciascuno ha la propria lista perché il viaggio di ciascuno verso il cielo è diverso. Dio ci parla in modi differenti, ci colleghiamo con alcune preghiere e alcuni santi più che con altri e abbiamo una vita di preghiera in base alla nostra vocazione e al nostro programma.

Detto questo, ecco qualche idea per migliorare la nostra vita spirituale nel 2018.

1. Imparare qualcosa sui santi

Lo ammetto: fino a quando non mi è stato regalato per il Natale dello scorso anno un calendario liturgico del 2017 non avevo idea del fatto che quasi ogni giorno la Chiesa ricordi un santo. So che i cattolici amano festeggiare e onorare i santi, ma vedere il nome di almeno un santo sul calendario quasi ogni giorno mi ha fatto capire che non ne sapevo tanto quanto credevo. E allora nel 2018 potete approfittare per informarvi un po’ di più sui santi, che sia imparare un fatto riguardante il santo del giorno o conoscere più a fondo un santo a settimana, o leggere ogni mese un libro su un santo. I santi sono splendidi modelli di come dovremmo vivere in quanto cattolici. Non dobbiamo per forza diventare come loro, ma possono ispirarci e ovviamente possiamo chiedere loro di pregare per noi! Possono sicuramente aiutarci nel nostro pellegrinaggio terreno.

2. Partecipare a opere di carità

Come sappiamo, la Chiesa è la principale organizzazione caritativa del mondo. Ci sono molti modi per coinvolgersi al riguardo: donare denaro, offrirsi volontari in un rifugio per senzatetto o una mensa, fare viaggi missionari o donare cibo e vestiti… le opzioni sono veramente infinite. Potete controllare le opportunità che offrono la vostra parrocchia e la vostra città o creare un progetto caritativo a scuola o nel vostro gruppo. Non abbiate paura di essere creativi, ma non perdete di vista l’obiettivo finale: servire gli altri nel nome di Gesù.

Pagine: 1 2 3 4

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni