Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Come sopravvivere alle feste come coppia sposata

Happy Couple
Shutterstock
Condividi

Suggerimenti di cinque coppie sposate che una volta o due hanno avuto problemi sotto le feste

Il Natale è la festa delle luci, della musica, del cibo e della famiglia. È un periodo pieno di splendide liturgie in chiesa, e di tempo di qualità con familiari e amici. Per alcuni di noi, però, le feste possono portare a stress e tensioni nel matrimonio e in famiglia.

Festeggiare e condividere il periodo delle feste come coppia può essere impegnativo, ma può diventare molto più semplice seguendo questi brevi suggerimenti di cinque coppie sposate che una volta o due hanno vissuto una crisi sotto le feste. Quest’anno, siate pronti ad affrontare le sfide e le gioie del periodo delle feste insieme come marito e moglie!

Affermate il vostro matrimonio

Nel bel mezzo del trambusto del periodo delle feste, si può perdere facilmente di vista ciò che conta davvero, e allora prendetevi del tempo per “affermare” il vostro coniuge e il vostro matrimonio prima ancora di discutere come saranno le feste di quest’anno. L’affermazione vuol dire semplicemente dire cose vere e dire al vostro coniuge quanto significa per voi.

“Prima di immergerci nel periodo delle feste, ci sediamo e ribadiamo il nostro matrimonio”, ha affermato Sterling Jaquith, sposata da sette anni e che di recente ha scritto un libro sulle feste, A Catholic Guide to Be Merry: How to Avoid Anxiety and Depression During the Holidays (Una guida cattolica per essere felici: come evitare l’ansia e la depressione nelle feste). “Dite al vostro coniuge: ‘Ti amo e sei la persona più importante della mia vita’. Dovete fare tutto in squadra!”

Comunicate le vostre aspettative per le feste

Prima dell’arrivo del periodo delle feste, sedetevi con il vostro coniuge e parlate delle vostre aspettative per le vacanze. Che cibo mangerete? Cosa indosserete alle feste e alla Messa di Natale? Come vi indicherete che c’è qualcosa che non va se non potete parlare? Se dite cosa vi aspettate dalle feste, il vostro coniuge avrà un’idea più esatta di quello che significano per voi. Dopo tutto, nel matrimonio non si arriva da nessuna parte basandosi solo sulle congetture.

“L’esperienza più difficile che abbiamo avuto mio marito ed io è stata sicuramente il nostro primo Natale”, ha ricordato Sterling Jaquith. Lei e il marito hanno imparato ad essere chiari l’uno con l’altro su ciò che si aspettavano dalle feste. “Non so perché prima non avevamo pensato di parlare delle feste. Ci siamo svegliati entrambi aspettandoci di avere il Natale perfetto senza spiegarci a vicenda quale fosse la nostra idea di un Natale perfetto! Un giorno che pensavano sarebbe rimasto negli annali come un magico primo Natale insieme è diventato rapidamente un ferire i sentimenti, una serie di fraintendimenti e un rintanarci ciascuno nel proprio angolo. Abbiamo capito che la nostra idea della colazione di Natale, dei regali di Natale, delle riunioni di famiglia natalizie e perfino quello che avremmo indossato quel giorno era molto diversa!” Dopo aver versato qualche lacrima ed essersi calmati, sono riusciti a parlare delle proprie aspettative, e si sono impegnati per far sì che il giorno di Natale fosse piacevole per entrambi.
Sterling e il marito non sono stati l’unica coppia a menzionare le emozioni forti circa le aspettative sulle feste. “Le emozioni sono travolgenti su questi argomenti, e quindi è molto importante capire perché ciascuno dei coniugi è attaccato a certi modi di fare le cose nelle feste prima di provare anche solo a discutere di farle in un altro modo”, ha avvertito Leslie Sholly, sposata con John da 28 anni. “Solo perché la tua famiglia faceva le cose in un certo modo non significa che sia l’unico modo per farle!”

Imparate a dire “No”

Quando Amy Thomas si è sposata più di 16 anni fa, ha alternato ogni anno la famiglia con cui passare le feste. Un anno trascorrevano la festa del Ringraziamento con i genitori di lui e il Natale con quelli di lei e l’anno dopo facevano il contrario. Quando si sono trasferiti in Florida, però, i biglietti aerei sono diventati più cari e i progetti sono cambiati. “Ma abbiamo imparato che quando andiamo a casa non riusciamo a fare tutto. Tutta la mia famiglia vive in Kansas, e ci stavamo stressando per cercare di fare tutto e vedere tutti”, ha spiegato Amy. “Ci sentivamo sempre sopraffatti, e allora abbiamo imparato a dire ‘No’ ad alcune cose e ad avere delle aspettative ragionevoli. La qualità del tempo è più importante della quantità”.

Anche se vorreste andare a tutte le riunioni familiari, non vale la pena di esagerare. Se state sempre a guardare l’orologio per vedere quando dovete schizzare via per andare al prossimo appuntamento, il tempo che trascorrete con chi vi circonda in quel momento non è di qualità.

La vita (e le feste) non è sempre giusta

Nonostante i vostri sforzi migliori, le cose non andranno sempre bene per tutte le persone coinvolte nelle feste. Dovrete stabilire dei confini, e ad alcune persone può volerci un po’ di tempo per accettare quei confini sani.

“Superate l’idealizzazione della ‘giustizia’. Il vostro tempo non sarà mai distribuito in modo perfettamente equo tra tutte le parti, e qualsiasi distribuzione dovrà adattarsi alle necessità mutevoli del vostro rapporto”, ha affermato Kirby Hoberg, sposata da sei anni con Matt. “Va bene dare la priorità alle necessità della vostra piccola famiglia e ricordare che può essere una decisione ‘solo per quest’anno’. Questo è il primo anno in cui non andremo a passare le feste principali con le nostre famiglie. È triste non essere fisicamente presenti nella famiglia estesa per le feste, ma è anche un’opportunità emozionante per far sì che la nostra piccola famiglia stia per conto suo e approfittare al massimo del tempo trascorso insieme”.

Stabilire insieme il budget per le feste

La maggior parte di noi è cresciuta coi regali di Natale sotto l’albero, ma dietro quei pacchetti possono esserci lunghe storie di frustrazione e disaccordi. Quanto si dovrebbe spendere? Per chi si dovrebbero comprare i regali? Per Tracy ed Anthony Smith, sposati da vent’anni, è fondamentale essere sulla stessa linea d’onda quando si parla di regali per familiari e amici. “Per approcciare le feste come una squadra, cerchiamo di lavorare come un team stabilendo un budget per le feste comunicandoci apertamente le nostre idee”, ha spiegato Tracy. “Stabiliamo aspettative chiare sulle persone per le quali compreremo i regali e quanto possiamo spendere per ogni regalo”. Tracy ha incoraggiato altre persone a non aver paura di condividere le aspettative sui regali anche con la famiglia estesa. “Cerchiamo di incoraggiare i membri della famiglia a non spendere molti soldi per i regali destinati ai nostri figli, e nella maggior parte dei casi ascoltano i nostri desideri”.

Ma cosa succede quando la famiglia non segue i vostri desideri per lo scambio di doni per le feste? “La questione dei doni all’inizio è stata complicata non tanto perché non eravamo sulla stessa linea d’onda, ma perché la sua famiglia ha idee molto diverse al riguardo”, ha ricordato Leslie Sholly. “La nostra famiglia offriva doni a più persone di quelle che avrei voluto, e spendendo più di quello che ritenevo appropriato. Abbiamo cercato di parlare con la madre di John delle nostre aspettative, ma del tutto invano. Per lei era troppo importante fare tantissimi regali. Le cose sono cambiate solo quando nostro figlio di quasi cinque anni si è rifiutato di aprire altri regali dichiarando: ‘Basta!’ Da allora ci mandano dei soldi per comprarci personalmente i regali!”

Create le vostre tradizioni familiari

Quando siete sposati potete cogliere l’opportunità di creare delle tradizioni familiari tutte vostre. Soprattutto quando arrivano i figli, è importante comunicare al coniuge quali tradizioni della vostra famiglia d’origine vorreste portare avanti e le idee che avete per tradizioni nuove. “Tutte le domande sulle feste sono emerse dopo l’arrivo dei figli”, ha affermato Kirby Hoberg. “All’improvviso c’era un investimento emotivo molto superiore, da parte degli altri e anche per quanto riguardava noi stessi, nelle nostre decisioni su quanto tempo trascorrere andando a far visita alle famiglie durante le feste e quali tradizioni osservare. Imparare ad affrontare tutte le questioni relative alle feste come un’offerta autentica di noi stessi anziché cercare di far felici tutti ha rimosso molte delle barriere emotive alla risoluzione dei conflitti”.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni