Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconSpiritualità
line break icon

Secondo il Card. Biffi ci sono panettoni più ragionevoli di altri!

CPP/CIRIC

Paola Belletti - Aleteia Italia - pubblicato il 15/12/17

In Cristo e per il Suo trono cruciforme tutto trova senso e tende alla gioia: anche il dolore

E anche laddove un uomo con le sue sole forze arrivi a riconoscere l’esistenza di Dio rischia di essere portato ad affibbiargli, disperandosi, o una onnipotenza incompiuta o una squisita, divina crudeltà. Certo che esiste Dio ma è cattivo! Afferma coi pugni stretti il credente parziale.

Invece nel Mistero centrale della storia, negli atti sublimi della Redenzione, vediamo disegnarsi il volto benevolo, benevolente, anzi pazzamente innamorato del nostro Dio. Che è anche il Dio di chi ancora se lo figura crudele!

Dio ci vuole bene. “Il Padre vi ama” ricorda Biffi con le parole del discepolo che Egli amava.

Tranquilli, amici miei, – sembra dire-  non temete. Il Padre ha un disegno per ognuno di voi. E finisce bene!

Resta il mistero, tutto. Resta il dolore, certo. Resta il dramma delle nostre libertà. Ma la conoscenza del senso che tutto abbraccia, giustifica, salva, guarisce, cambia. Eccome se cambia.

Sei conosci la verità, sei libero

La lista continua, i vantaggi del credente proseguono. La sua carta d’identità riporta sicuramente indicato tra i segni particolarissimi e indelebili la libertà. Quella dei figli di Dio. Quella che nasce dall’essere discepoli di Cristo. Dal conoscere la Verità – sempre Lui – e quella, Quello, ci fanno liberi. Sentite queste parole quanto sono tagliate su misura per noi:

“Quasi ad ogni tornante della storia compaiono uomini che sciaguratamente mirano a farsi padroni di uomini, magari perfino invadendo e condizionando il loro mondo interiore” (Ibidem, p. 8)

Il credente è invece sempre un “liberto di Cristo”. Ricomprato, riscattato. Per questo ogni totalitarismo odia i cristiani.

Non bruciamo incensi all’imperatore. Sebbene siamo di solito buoni cittadini, tra i migliori. Ma siamo di Cristo e non di Cesare. (Pure Cesare, a un bel momento, sarà di Cristo…). La salvezza, l’unica possibile e solo in quel Nome, è personale e universale. Il tono confidenziale, intimo, di amici che sanno di cosa si stia parlando non contraddice affatto la natura cattolica della salvezza. Il noi da una parte e loro dall’altra è vissuto come provvisorio. La salvezza è per tutti. Dio ci vuole tutti con sé, ci vuole liberi, salvati e felici. Vuole che Lo consociamo.

Basterà, fino alla fine della vita di ognuno, anche mezzo sopracciglio alzato, un tiepido ripensamento che incendi il cuore rinsecchito per l’ultimo falò: Dio mio, abbia pietà di me, salvami! Ed ecco, siamo salvi. Peccato essersi persi, in quel caso, la compagnia di Dio per tutto il tempo prima.

Fortuna delle fortune: la nostra Chiesa

La fortuna che le compendia tutte è la presenza indistruttibile della Chiesa, la Sua, quella di Cristo. Questo ci quieti sempre il cuore e ne scacci le paure. La Chiesa cattolica è il Regno di Dio già presente sacramentalmente, ricorda il Card. Biffi con il Concilio Vaticano II (Lumen Gentium 3). È nata dal Suo sacrificio. Dobbiamo restare certi che non andrà distrutta, mai.




Leggi anche:
Cos’è il Regno di Dio?

E cosa è la Chiesa se non una specie di innesto, di pianta rinnovata, nuova, generata da dentro dalla natura di Cristo? Il cardinale lo dice, ovviamente, meglio:

è l’umanità in quanto è raggiunta e trasformata dall’azione redentrice di Cristo, e in quanto è connessa e trasformata dall’azione redentrice di Cristo crocifisso e risorto, in virtù dell’effusione dello Spirito che egli continuamente ci invia dalla destra del Padre”. (Ibidem, p. 13)

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
ecclesiologia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni