Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 13 Giugno |
Sant'Antonio da Padova
home iconNews
line break icon

La ragione dell’attentato a Times Square? L’odio contro il Natale

Bryan R. Smith | AFP

Alvaro Real - Jaime Septién - pubblicato il 13/12/17 - aggiornato il 13/12/17

Secondo la Commissione per i Taxi e le Limousine di New York citata dalla catena CNN, Ullah ha ottenuto una licenza da conducente di taxi dal marzo 2012 al marzo 2015. Quando il documento è scaduto non è stato rinnovato. Per portare a termine l’attacco, Ullah aveva il dispositivo legato al corpo con velcro e cerniere. “Le indagini preliminari indicano che quest’uomo aveva con sé un esplosivo improvvisato e rudimentale attaccato al corpo”, ha detto il commissario del Dipartimento di Polizia di New York (NYPD) James O’Neill.

Ullah ha detto alla Polizia di aver fabbricato l’ordigno sul posto di lavoro, secondo un alto funzionario della Polizia e un funzionario municipale che hanno ricevuto informazioni sulle indagini. Il sospetto ha riportato ferite alle mani e all’addome, venendo quindi portato all’ospedale Bellevue, dov’è stato ricoverato in condizioni “gravi” e sotto custodia.

Secondo quanto ha pubblicato nell’edizione di martedì 12 dicembre il New York Times, per le autorità Ullah ha detto di aver scelto il luogo dell’attentato “per le decorazioni natalizie che c’erano”. Ha anche detto che l’attentato è stato progettato “come rappresaglia per i bombardamenti di una coalizione antijihadista su siti controllati dallo Stato Islamico in Siria e in altri luoghi”.

A seguito della detonazione, oltre ad Akayed Ullah sono rimaste ferite altre tre persone, secondo la Polizia di New York. I feriti hanno riportato problemi alla testa e alle orecchie e altre conseguenze minori, ma quello che avrebbe potuto essere un massacro nel periodo natalizio è stato solo un attentato fallito. “Grazie a Dio”, come ha detto il sindaco de Blasio, che ha poi segnalato che New York “dimostra che una società in cui convivono molte convinzioni può funzionare, e i terroristi vogliono eliminare proprio questo”.

Si è trattato del terzo attacco a New York dal settembre 2016 e del secondo in due mesi, solo qualche settimana dopo che otto persone sono morte in un attacco perpetrato con un camion su una pista ciclabile lungo il fiume Hudson. Come i due attentati precedenti, sembra essere stato compiuto da un presunto “lupo solitario”, come quello che ha ritratto John Updike nel suo libro Terrorist dopo gli attentati dell’11 settembre 2001.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
attentatoisisnatalenew yorkterrorismo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni