Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconSpiritualità
line break icon

Vorrei diventare sacerdote ma il Signore mi ha messo nella “friendzone”....

Catholic Link - pubblicato il 05/12/17

4. La vergogna è naturale, ma non deve fermarvi

È logico che chi ha trascorso alcuni mesi o anni in formazione come religioso si senta poi in difficoltà di fronte al fatto di dover tornare alla vita di prima, soprattutto quando in tutte le Messe si pregava per la sua vocazione e anche l’ultima vecchietta della parrocchia sapeva tutto di lui/lei e aspettava con ansia il momento dell’ordinazione o dei voti. Questa pressione è spesso la ragione che fa sì che alcuni restino più tempo, rimandando l’inevitabile. È da coraggiosi riconoscere quando non si è fatto un buon discernimento, quando alla luce della preghiera e dei consigli dei più grandi si decide di tornare a casa, riprendere la vita di prima e riprogettarsi la vocazione. Anche se la vergogna è un sentimento che affiora in modo incontrollato, cercate di far sì che non si impadronisca di voi e non vi tenga isolati, lontani da tutti, facendovi vivere la vostra fede come esperienza solitaria.

5. La chiamata universale alla santità

Siamo tutti chiamati ad essere santi, ma il modo in cui si vive questa santità è un’altra cosa. Forse la confusione si verifica perché la maggior parte dei santi che conosciamo sono consacrati, sacerdoti e religiose che hanno fondato congregazioni e ordini presenti in tutto il mondo e la cui eredità spirituale è stata una grande benedizione per la Chiesa. È invece meno frequente trovare immagini di santi con il volto di un professore, di una mamma o di un meccanico, ma il fatto che statisticamente non siano molto comuni non vuol dire che non esistano. Nel nostro cammino spirituale di laici impegnati nella Chiesa abbiamo le stesse – se non più – possibilità di raggiungere la santità facendo ciò che ci spetta, quello che il Signore ci ha affidato, sempre che lo facciamo con amore, con fede, mano nella mano con la Chiesa e cercando la volontà di Dio.

6. Tutte le vocazioni sono oggetto di discernimento

Ho visto alcuni amici, anche fidanzati, che mentre vivevano quella relazione si sono sentiti chiamati da Dio e oggi sono in cammino di formazione alla vita consacrata. Il fatto di aver incontrato la persona che si pensa sia quella giusta non è necessariamente un segno inequivocabile della vocazione al matrimonio e alla famiglia. È certamente difficile dover dire al/alla proprio/a fidanzato/a “Amore, questo fine settimana non ci vedremo perché vado a una giornata vocazionale”. Suona quasi come se ci si vedesse con un/a altro/a (anche se in questo caso l’altro è Gesù).

Per questo è importante discernere tutto, non dare nulla per scontato, perché la vocazione di essere laici non è un ripiego o perché non si è stati scelti per qualcosa di meglio, ma una vocazione come tutte, in cui ci si sente chiamati a una missione in particolare e nella quale il Signore ci chiede di offrire la vita in modo totale, rinunciando a tutto e abbracciando Lui come centro della propria vita.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
discernimentovocazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni