Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
San Mattia
home iconFor Her
line break icon

“Voglio sposare una donna africana”, dice Willow, di 6 anni, a mamma Pink (VIDEO)

Shutterstock - Carey Hart, Pink and Willow Sage Hart at the 2017 MTV Video Music Awards held at the Forum in Inglewood, USA on August 27, 2017.

Paola Belletti - Aleteia Italia - pubblicato il 05/12/17

Ma certo. Siamo una famiglia senza etichette, noi. Ci mancherebbe altro!

Willow ha detto a mamma che vuole sposare una donna africana. Lo impariamo da un breve video che l’Huff Post Italia ha postato su Facebook.

E mamma, Alecia Beth Moore, che però si fa chiamare Pink, ma quelli erano i primi anni 2000 e  forse avrebbe voluto pensarci meglio, accidenti!, e trovarsi un nome d’arte meno gendered, dice:

“Oh, ma che scherziamo?! E chi sono io per impedire a mia figlia di desiderarlo e di realizzarlo?”




Leggi anche:
Come è nata l’ideologia gender? Quali le sue origini?

Azzardiamo?

La mamma. Saresti sua mamma. Quella che se tua figlia ha solo 6 anni e per esempio vuole lanciarsi dal terrazzo per provare a volare con l’ombrello tu la tiri giù per le trecce.

Che le uniche etichette che vuole combattere sono quelle che grattano la nuca se non le tagli via per bene. (Ma occhio a non tagliare troppo che poi buchi la maglia).




Leggi anche:
Psicologi diffidenti verso l’ideologia gender sotto attacco?

Seguiamole, teniamole d’occhio, queste due: madre e figlia. Sul serio. Seguiamole in senso letterale. Dietro le quinte, dopo che sono scese da qualche palco, o pochi passi oltre l’ultimo metro di tappeto rosso: verifichiamo se Willow, salita in auto, non si metta magari col musetto schiacciato contro il vetro del finestrino e apra le sue manine:“HELP ME! SHE’S CRAZY!”




Leggi anche:
La storia di Moira Greyland: un triste caso di esperimento gender

Tags:
educazioneideologia gendershow business
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni