Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 02 Dicembre |
Blanca de Castilla
home iconChiesa
line break icon

Don Camillo e Papa Francesco evangelizzano allo stesso modo

Pope Francis; Don Camillo

Pope Francis Photo by Antoine Mekary|ALETEIA - DON CAMILLO Photo by © Cineriz / Francinex / Collection Christophel | AFP

Gelsomino Del Guercio - Aleteia Italia - pubblicato il 05/12/17

3) Una Misericordia sconfinata

È la misericordia sconfinata di Gesù, l’umanità divina di Cristo che non solo perdona don Camillo, ma dopo avergli fatto capire che, a volte, premia più la rinuncia che la conquista, lo lascia esprimere la propria gioia d’istinto, secondo la natura semplice e a tratti ingenua del “prete di campagna” di cui parla papa Francesco.

Perché, sono ancora parole del Pontefice durante la Messa nella chiesa di Sant’Anna in Vaticano, il 17 marzo 2013: «Il Signore mai si stanca di perdonare: mai! Siamo noi che ci stanchiamo di chiedergli perdono».

Ci vuol poco a don Camillo per capire che cosa sia davvero importante agli occhi di Cristo e lui, questo prete gigantesco, chiede a Gesù perdono e si rallegra della misericordia di Dio a modo suo: esattamente come farebbe ognuno di noi. Ma don Camillo, come il suo autore, ha ricevuto una grande grazia: può parlare con Gesù.

Giovannino Guareschi, addirittura, tramite la propria coscienza, arriva a capire quando il Signore è contento o scontento di noi, delle nostre azioni. Sì, perché il modo che ha don Camillo di relazionarsi con il Cristo è lontanissimo da quello che si potrebbe immaginare essere il “canone” per un sacerdote: don Camillo si rivolge a Gesù proprio come a Lui ci rivolgeremmo noi.

Con l’ingenuità e, spesso, la spontaneità umane, convinti che Cristo, alla fin fine, sia talmente buono non solo da perdonare e soccorrerci comunque, ma anche dall’arrivare a fingere di lasciarsi ingannare. Lo specchio di questa umanissima maniera di rivolgersi a Gesù, da parte di Guareschi-don Camillo è il racconto Cinque più cinque, uno dei tanti racconti drammatici della serie di “Mondo piccolo”.




Leggi anche:
Un parroco alla don Camillo: ecco il sacerdote che vuole papa Francesco

ACQUISTA QUI IL VOLUME

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
don camillopapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni