Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
Chiesa

Come la morte di un apostolo ha modellato la bandiera della Scozia

Fair Use

Philip Kosloski - pubblicato il 04/12/17

La croce di Sant'Andrea ha una ricca storia risalente a un evento leggendario del IX secolo

Si sa poco della vita di Sant’Andrea, fratello di San Pietro apostolo. Una storia popolare afferma che venne martirizzato vicino alla città greca di Patrasso, e non sentendosi degno di una crocifissione come quella di Gesù chiese di essere legato a una croce a mo’ di X, come suo fratello Pietro aveva chiesto di essere crocifisso a testa in giù.

Circa 300 anni dopo le sue reliquie vennero sposate a Costantinopoli da Costantino II, ma un monaco cercò di preservare le reliquie di Andrea.

San Regolo venne avvertito in sogno del prossimo trasferimento dei resti del santo, e un angelo gli disse di portarli “fino ai confini del mondo”. Il monaco greco riuscì a prendere alcune delle ossa di Andrea e lasciò la città. Si diresse verso l’Oceano Atlantico e si imbarcò su una nave, che finì però nel bel mezzo di una tormenta e non riuscì a proseguire, schiantandosi vicino a un insediamento sulle coste della Scozia. Le reliquie vennero ospitate in una chiesa che alla fine divenne la cattedrale di Sant’Andrea e un importante centro della Chiesa cattolica in Scozia.

Pochi anni dopo, nell’832, il re Óengus II guidò l’esercito dei Pitti in una battaglia in cui le probabilità di vittoria erano decisamente esigue. In quella circostanza Óengus chiese aiuto a Dio, e guardando in cielo vide le nubi formare una croce diagonale sullo sfondo blu.

Considerandolo un segno di Dio, Óengus si impegnò a fare di Sant’Andrea il santo patrono del suo regno se avesse vinto la battaglia.

Il suo esercito uscì vittorioso e lui rispettò la sua promessa. In seguito, quando gli Scozzesi e i Pitti si unirono scelsero Sant’Andrea come patrono della Scozia.

Da allora il santo è profondamente legato alla Scozia, e la sua croce resta sulla bandiera nazionale.

Sant’Andrea fu l’intermediario dell’incontro tra Pietro e Cristo, testimonando al fratello “Abbiamo trovato il Messia”. Visto che presentò molte altre persone a Gesù, la tradizione lo ha definito “ponte del Salvatore”.

La croce a X, in latino “crux decussata”, è diventata nota proprio come “croce di Sant’Andrea”.

Santo André Apóstolo
CC

Oltre a far parte della vasta iconografía cristiana, la croce di Sant’Andrea è stata inserita anche nell’araldica, passando ad essere usata in bandiere e blasoni. Il caso più famoso è appunto la bandiera scozzese.

SCOTLAND FLAG
Public Domain

A questo proposito, una tradizione scozzese afferma che le reliquie di Sant’Andrea vennero portate proprio nella città che oggi porta il suo nome, Saint Andrews.

Grazie alla presenza della Scozia nel Regno Unito, la croce di Sant’Andrea è passata a far parte anche della bandiera dell’Unione, risultato della sovrapposizione di tre croci:

  • quella di San Giorgio, della bandiera d’Inghilterra (rossa su sfondo bianco);
  • quella di San Patrizio, che rappresenta l’isola dell’Irlanda (rossa a forma di X, su sfondo bianco);
  • quella di Sant’Andrea, della bandiera della Scozia (bianca, a forma di X, su sfondo blu).

Nella spiritualità cristiana, la croce di Sant’Andrea viene in genere rappresentata con queste parole attribuite all’apostolo:

“Croce buona, a lungo desiderata… da sempre io ti ho amata e ho desiderato di abbracciarti. Accoglimi e portami dal mio Maestro”.

[Traduzione dall’inglese e dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
scozia
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni