Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 06 Maggio |
San Domenico Savio
home iconFor Her
line break icon

C’è uno strano contagio che passa dalla rete: “volevo essere bella in fretta”

Shutterstock

Paola Belletti - Aleteia Italia - pubblicato il 29/11/17

E inizia a non mangiare o, quando lo fa, a vomitare. Sono 300 mila siti "pro-ana": le vittime sono 600 mila bambini, tra gli 8 e i 14 anni

La storia che ha portato, di nuovo, alla ribalta questa odiosa malattia, l’anoressia, è quella di Carolina. La quindicenne di Ivrea caduta nella spirale dell’anoressia e della bulimia anche grazie a una delle tante blogger che imperversano in rete e nelle chat e che forniscono continui, insistenti consigli, dritte e frasi “motivazionali” per continuare a perdere peso. Come ad esempio: “ricordati che sei grassa”. Oppure cose del tipo: “Se non vuoi insospettire i tuoi siediti con loro a tavola e mangia tranquillamente. Ti dirò a che ora e come vomitare”.

Una scaletta per vomitare  a casa e a scuola. E altre cose. Sistematiche, dritte all’obiettivo. Essere magra. Più magra, ancora di più.

Lo raccontava la madre, Cristina, oggi a Skytg24.

Ne parla anche La Stampa. Denuncia caso e tristissimo trend lo stesso Avvenire.

I numeri sono spaventosi: trecentomila siti e blog pro anoressia. E più di mezzo milione di vittime.

“a soffrirne in Italia sono più di 3 milioni di persone, il 20% delle quali sono bambini dagli 8 ai 14 anni. Oltre 8.500 i nuovi casi ogni anno: per il 95% si tratta di donne, ma il fenomeno è in crescita anche tra gli uomini. Problemi che passano inosservati, almeno all’inizio, ma che sono la prima causa di morte nei giovani tra 12 e 25 anni subito dopo gli incidenti stradali”,

riporta il giornale della CEI.

Il contatto coi siti è il primo girone perché poi si scende, in uno più tenebroso dove la nefasta guida può esercitare il suo controllo a stretto giro di chat: WhatsApp è l’ambiente per eccellenza.

Nel racconto di Carolina e della sua mamma ci sono fatti e dettagli davvero drammatici, ma anche molte note positive.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
anoressiabambinibulimia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
2
Gaudium Press
Sapevi che la fede nuziale può avere la forza di un esorcismo?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Best of Web
Muore per 20 minuti, si sveglia all’improvviso e racconta d...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
7
VANESSA INCONTRADA
Gelsomino Del Guercio
Vanessa Incontrada: ho scelto di battezzarmi a 30 anni per ritrov...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni