Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
For Her

C'è uno strano contagio che passa dalla rete: "volevo essere bella in fretta"

Shutterstock

Paola Belletti - Aleteia Italia - pubblicato il 29/11/17

E inizia a non mangiare o, quando lo fa, a vomitare. Sono 300 mila siti "pro-ana": le vittime sono 600 mila bambini, tra gli 8 e i 14 anni

La storia che ha portato, di nuovo, alla ribalta questa odiosa malattia, l’anoressia, è quella di Carolina. La quindicenne di Ivrea caduta nella spirale dell’anoressia e della bulimia anche grazie a una delle tante blogger che imperversano in rete e nelle chat e che forniscono continui, insistenti consigli, dritte e frasi “motivazionali” per continuare a perdere peso. Come ad esempio: “ricordati che sei grassa”. Oppure cose del tipo: “Se non vuoi insospettire i tuoi siediti con loro a tavola e mangia tranquillamente. Ti dirò a che ora e come vomitare”.

Una scaletta per vomitare  a casa e a scuola. E altre cose. Sistematiche, dritte all’obiettivo. Essere magra. Più magra, ancora di più.

Lo raccontava la madre, Cristina, oggi a Skytg24.

Ne parla anche La Stampa. Denuncia caso e tristissimo trend lo stesso Avvenire.

I numeri sono spaventosi: trecentomila siti e blog pro anoressia. E più di mezzo milione di vittime.

“a soffrirne in Italia sono più di 3 milioni di persone, il 20% delle quali sono bambini dagli 8 ai 14 anni. Oltre 8.500 i nuovi casi ogni anno: per il 95% si tratta di donne, ma il fenomeno è in crescita anche tra gli uomini. Problemi che passano inosservati, almeno all’inizio, ma che sono la prima causa di morte nei giovani tra 12 e 25 anni subito dopo gli incidenti stradali”,

riporta il giornale della CEI.

Il contatto coi siti è il primo girone perché poi si scende, in uno più tenebroso dove la nefasta guida può esercitare il suo controllo a stretto giro di chat: WhatsApp è l’ambiente per eccellenza.

Nel racconto di Carolina e della sua mamma ci sono fatti e dettagli davvero drammatici, ma anche molte note positive.

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
anoressiabambinibulimia
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni