Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 13 Aprile |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Perché la routine è positiva per una coppia?

brooke-cagle-170053-e1509105275879

© Brooke Cagle // Unsplash

Mathilde Dugueyet - pubblicato il 27/11/17

La routine è un punto di riferimento necessario nella coppia, qualcosa che calma

Se per molte coppie la routine è sinonimo di noia e abitudini ripetitive, nella vita quotidiana è positiva. È una sorta di punto di riferimento, permette di costruire un rifugio. È anche una vera sfida nel corso del tempo, e rafforza, attraverso questa difficoltà, il legame tra i coniugi. Fedeli all’impegno del matrimonio, gli sposi hanno promesso di rendersi felici l’un l’altro.

Come routine gradevole, la vita quotidiana in una coppia dev’essere punteggiata di rituali di piacere per entrambi. Seguite i consigli di Maylis Duffaut, consulente matrimoniale e familiare dell’associazione CLER Amour et Famille, e di Karine Danan, psicoterapeuta per adulti e coppie, per fare spazio alla routine quotidiana e apprezzarne il vero valore.

Accettare la routine come un punto di riferimento per la coppia

Se consideriamo la routine da un altro punto di vista, vedremo che crea abitudini che tranquillizzano i membri della coppia. Prendere il caffè insieme al mattino, chiamarsi o mandarsi un messaggio durante la pausa pranzo o condividere l’esperienza quotidiana la sera… “La routine può sembrare negativa, ma vivere insieme tutti i giorni ha qualcosa di molto positivo e dolce”, osserva Maylis Duffaut. “Trovare odori, certi gesti o sensazioni con un sapore familiare è confortante”.

Queste abitudini permettono alla coppia di creare punti di riferimento. “La routine apporta rituali”, conferma la psicoterapeuta Karine Danan, prendendo come esempio una coppia che è andata da lei: “Tutti i giorni, quando tornano dal lavoro, si riuniscono intorno a un aperitivo. È il momento per raccontarsi la giornata, incontrarsi, rilassarsi insieme, come una transizione tra il lavoro e la vita familiare. ‘Il nostro appuntamento quotidiano ci avvicina’, afferma la coppia. ‘Siamo entrambi molto occupati e molto attivi, e questo rituale ci invita a rilassarci con entusiasmo. A volte manchiamo al nostro appuntamento, ma avviene molto raramente. Due o tre giorni senza il nostro piccolo appuntamento e ci sentiamo perduti”.

Come un equilibrio fragile, la routine e le sue manie possono anche esaurire la coppia. “La routine esaurisce”, avverte Maylis Duffaut. “Non c’è più niente di nuovo, quella piccola fiamma… La routine fa riferimento ai rituali, ma non deve opporsi alla nozione di desiderio, alla necessità di sorprendere l’altro, di sorprenderlo ogni giorno”.

Essere se stessi grazie alla routine

“La routine ci permette di agire senza pensare, o piuttosto di agire pensando a un’altra cosa”, osserva Karine Danan. Evita i dubbi, le grandi riflessioni e le perdite di tempo. “La vita quotidiana è sinonimo di comfort nel senso che non richiede alcuno sforzo addizionale. Nella nostra vita professionale e personale c’è sempre una nozione di adattamento alle cose nuove, a un mondo esterno o a un ambiente sconosciuto”, segnala Maylis Duffaut. “Apporta un certo sollievo tornare a casa e potersi rilassare, senza bisogno di altri sforzi. Di fronte alla bontà dell’altro, possiamo mostrarci come siamo, essere noi stessi in un rapporto autentico”.

Mentre siamo in questa fase di “riposo mentale”, abbiamo anche l’opportunità di ottimizzare il nostro tempo, perché sia utile per fare altro. “Quando il nostro cervello ha acquisito una serie di gesti e abilità, può pensare a un’altra cosa”, ha spiegato la Danan. “La routine crea uno spazio di libertà per potersi concentrare sulla novità”. Nella coppia, queste abitudini sono numerose, e se ne può approfittare per mettere la mente in “pausa”, per pensare a nuove prospettive per entrambi o a progetti congiunti.

Comprendere la routine come una sfida per la coppia

Anziché essere impazienti all’idea del prossimo viaggio a due o scollegarsi organizzando uscite continue, se la felicità fosse nella routine quotidiana? “L’amore è profondamente radicato in ciò che è rituale”, ha spiegato la Duffaut. “Quando il cuore non palpita più come prima, ravvivare la fiamma è una vera sfida. Se si ha la volontà di far rivivere il desiderio, tutto è possibile. È molto più interessante quando è un po’ complicato. Si guadagna prospettiva, profondità”.

Per vedere la routine come un elemento positivo nella coppia bisogna guardarla con altri occhi. “Perché questa routine non sia sinonimo di noia, bisogna saper rendere divertente ciò che apparentemente non lo è”, raccomanda la Danan. “Se vediamo le cose da fare come noiose o repressive, inevitabilmente lo saranno. Tutto ciò che facciamo ogni giorno ci apporta qualcosa. Nella vita di coppia, qual è il beneficio? E se questa routine non ci porta niente di buono, cosa ci spinge ad andare avanti? Cosa potremmo cambiare?” Porre domande è un modo per analizzare la coppia, metterla in discussione per riuscire a progredire.

“Come possiamo far sì che il domani sia vivo come lo è oggi?”, si chiede la Duffaut. “È la vita quotidiana che dev’essere straordinaria!” Questa sfida è dovuta anche all’indissolubilità del matrimonio. “Qualsiasi cosa succede rimarremo insieme, ma a quale prezzo?”, chiede la consulente matrimoniale. “Il matrimonio cristiano implica fedeltà all’interno della coppia e il rispetto dell’impegno preso davanti al Signore di far felice l’altro nel corso della vita. La prima cosa è rispettare questa promessa portando felicità nella vita quotidiana. La bontà dev’essere reciproca, il viaggio va fatto insieme. È una forza comune”.

Instaurare una routine piacevole

La coppia deve trovare il proprio posto nel ritmo frenetico della vita. “In una coppia è importante definire quando si potrà stabilire un rituale, un incontro ripetuto”, raccomanda la Duffaut. “Prendetevi del tempo per ascoltarvi senza preoccuparvi di altro, anche solo per 10 o 15 minuti. È essenziale per l’equilibrio”. Al giorno d’oggi l’ambito familiare occupa molto spazio, e i bambini sono al centro della nostra attenzione. La questione è trovare un momento per i coniugi, senza allo stesso tempo lavare i piatti o dare da mangiare al bambino. Solo marito e moglie.

“Può essere un momento di tenerezza, ad esempio, abbracciarsi almeno tre volte al giorno. All’inizio questo appuntamento può sembrare un po’ forzato, non molto naturale, ma presto sarà qualcosa di familiare. È strano e magico contemporaneamente, e col passare del tempo questo ‘imperativo’ diventerà un momento atteso dalla coppia, una routine piacevole”.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
coppiamatrimonioroutinestile di vita
Top 10
See More