Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Da ateo convinto a scienziato credente: “Non sono diventato cristiano negando la scienza, ma grazie ad essa”

Condividi

Günter Bechly, noto paleontologo che lavora a favore della teoria del Disegno Intelligente

“Sono uno scienziato tedesco, cristiano cattolico, e mi oppongo fermamente all’ateismo, al materialismo, al naturalismo e allo scientismo. Non sono diventato cristiano negando la scienza, ma grazie a questa. […] Sono scettico nei confronti della teoria neodarwinista della macroevoluzione, e sostengo la teoria del Disegno Intelligente per motivi puramente scientifici”.

Così si definisce lo scienziato e noto paleontologo tedesco Günter Bechly, membro del Centro di Scienza e Cultura del Discovery Institute e bersaglio di rappresaglie dopo aver rinunciato al suo ateismo.

Nato e cresciuto in una famiglia secolare e agnostica, fino ai 30 anni Bechly (otto specie di insetti portano il suo nome) era interessato solo “alla natura e alle scienze naturali” ed era del tutto estraneo all’esperienza di Dio.

Dall’ateismo…

Nel 2009, tuttavia, è accaduto qualcosa che gli ha cambiato la vita, e grazie alla scienza è arrivato a convertirsi. Quell’anno è stato invitato dal Museo di Storia Naturale di Stoccarda a celebrare il bicentenario della nascita di Charles Darwin organizzando un’importante esposizione intitolata Der Fluss des Lebens. 150 Jahre Evolutionstheorie (Il Flusso della Vita. 150 anni dalla Teoria dell’Evoluzione), un base a informazioni pubblicate di recente da Portaluz.

L’obiettivo di Bechly in quell’esposizione era far sì che i visitatori respingessero le argomentazioni del Disegno Intelligente e del creazionismo di fronte alla teoria dell’evoluzione. Voleva quindi che le persone uscissero dalla mostra indebolite nella fede in un Dio creatore e nella verità rivelata.

Lo scienziato si è quindi proposto di presentare con rigore la letteratura migliore al riguardo nonché l’opera principale di Darwin, L’Origine delle Specie, insieme a un modello pedagogico che convalidasse le sue idee.

Va ricordato che Bechly era un ammiratore di Richard Dawkins, scienziato che ha definito la fede in Dio un “delirio” e il creazionismo una “falsità ridicola e che provoca stupidità”.

…alla conversione grazie alla scienza

Il paleontologo ha tuttavia ricordato che quando ha avuto tra le mani i libri di vari difensori del creazionismo, letteratura che riteneva disprezzabile, con sua sorpresa si è reso conto che le argomentazioni che presentavano non erano fragili né estranee a un giusto raziocinio come invece pensava.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.