Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 13 Giugno |
Sant'Antonio da Padova
home iconNews
line break icon

La sorella di Sharon Tate sulla morte di Charles Manson: “Ho pregato per la sua anima”

Zelda Caldwell - pubblicato il 22/11/17 - aggiornato il 22/11/17

Il serial killer è morto domenica per cause naturali

Quasi 48 anni fa, Sharon Tate venne uccisa brutalmente nella sua casa di Los Angeles dai membri di una setta che agivano seguendo le istruzioni di Charles Manson.

Condannato per omicidio per la morte della Tate e di altre sei persone, Manson è morto in prigione domenica per cause naturali.

Debra Tate, dopo aver ricevuto la notizia della morte di Manson da un funzionario del carcere, ha detto alla rivista People: “Ho detto una preghiera per la sua anima”.

La Tate, la cui sorella Sharon era all’ottavo mese e mezzo di gravidanza quando i membri della “Famiglia Manson” uccisero lei, il suo bambino e tre suoi amici, ha detto nel 2009 di aver pregato per l’anima di tutti i killer condannati.

“Il crocifisso che ho in camera da letto ha ancora i fiori che ho deposto ai piedi di Gesù quando [l’omicida condannata] Susan è morta”, ha detto. “Ho pianto e ho chiesto il perdono per la sua anima, e farò lo stesso quando morirà Charlie”.

La Tate prega per l’anima degli assassini della sorella ma non crede che riusciranno mai a uscire di prigione.

“Sono sociopatici”, ha detto a People. “Non sono meno violenti di quanto non fossero anni fa”.

Uno degli assassini condannati, Leslie Van Houten, ha ottenuto la libertà condizionata lo scorso anno, ma il governatore della California, Jerry Brown, ha respinto la richiesta di rilascio. Il suo caso è stato riproposto e la richiesta di libertà condizionata potrebbe essere nuovamente bloccata.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
omicidiopreghiera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni