Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 03 Marzo |
Santa Teresa Eustochio Verzeri
home iconChiesa
line break icon

I fidanzati che vivono insieme ma vivono in modo casto possono fare la Comunione?

Shutterstock

O Catequista - pubblicato il 17/11/17

Risposta al dubbio di una lettrice

Una lettrice ci ha inviato questa domanda:

“Salve, vorrei sapere se due fidanzati che decidono di convivere prima del matrimonio ma si propongono di vivere la castità fino al giorno delle nozze possono fare la Comunione, visto che per essere degni di riceverla ciò che conta è che la persona sia in stato di grazia”.

In teoria sì, possono ricevere la Comunione, ma bisogna anche dire che è una SITUAZIONE NEGATIVA, da evitare ad ogni costo. Abitando insieme, è difficile che una coppia giovane riesca a non peccare contro la castità (ricordando che la castità nel fidanzamento esige non solo che non ci sia penetrazione, ma anche altri tipi di carezze intime).

Fuggire dalle occasioni favorevoli al peccato è un dovere cristiano. Oltre a questo, i fidanzati in questa situazione peccano perché provocano scandalo negli altri, trasmettendo l’impressione di non curarsi della morale cattolica. Daranno ai non cattolici un motivo per deridere la Chiesa e saranno un ostacolo per chi si avvia alla fede, che potrebbe vedere le proprie convinzioni scosse da questa contro-testimonianza.

“Ah, ma è sbagliato giudicare gli altri!” Sì, lo è. San Paolo dice che è sbagliato giudicare, ma avverte anche che nessuno dev’essere motivo di scandalo per i fratelli (Rm 14,13). Per questo, è importante non solo fuggire il peccato, ma anche evitare qualsiasi apparenza di peccato.

Penso che ci sia una situazione in cui una coppia di fidanzati potrebbe abitare sotto lo stesso tetto senza provocare scandalo e senza mettersi in condizione di peccare: se abita nella casa dei genitori di uno di loro e se questi genitori sono molto rigidi nel mantenimento della moralità in casa. In questo modo, staranno attenti a far sì che i fidanzati non abbiano molte occasioni per stare insieme e che dormano in stanze separate.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
castitàcomunioneconvivenzafidanzati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
2
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
4
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
5
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni