Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 04 Marzo |
Santa Teresa Eustochio Verzeri
home iconSpiritualità
line break icon

“Smettiamola di pensare che ciò che conta lo troviamo solo nelle cose che ci emozionano”

Ivan Mateev/Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 16/11/17

"Molte delle cose che rendono felici non ci emozionano più, eppure la felicità è lì". (don Luigi Maria Epicoco)

In quel tempo, i farisei domandarono a Gesù: «Quando verrà il regno di Dio?». Egli rispose loro: «Il regno di Dio non viene in modo da attirare l’attenzione, e nessuno dirà: “Eccolo qui”, oppure: “Eccolo là”. Perché, ecco, il regno di Dio è in mezzo a voi!».
Disse poi ai discepoli: «Verranno giorni in cui desidererete vedere anche uno solo dei giorni del Figlio dell’uomo, ma non lo vedrete. Vi diranno: “Eccolo là”, oppure: “Eccolo qui”; non andateci, non seguiteli. Perché come la folgore, guizzando, brilla da un capo all’altro del cielo, così sarà il Figlio dell’uomo nel suo giorno. Ma prima è necessario che egli soffra molto e venga rifiutato da questa generazione». (Luca 17, 20-25)

«Quando verrà il regno di Dio?». Egli rispose loro: «Il regno di Dio non viene in modo da attirare l’attenzione, e nessuno dirà: ‘Eccolo qui’, oppure: ‘Eccolo là’. Perché, ecco, il regno di Dio è in mezzo a voi!»“. Questo passo del Vangelo dovremmo appiccicarlo almeno con una bella calamita sul frigo della nostra cucina. Solitamente quella è la bacheca più importante della casa. È li che normalmente si appiccicano i disegni dei figli, o la lista della spesa, o le cose di cui ricordarsi assolutamente. Bene, tra queste cose c’è certamente questo passo del Vangelo di Luca di oggi. “Il regno di Dio non viene in modo da attirare l’attenzione”. Praticamente tutta la nostra normalità è potenzialmente regno di Dio. Infatti dopo un po’ ci si abitua a tutto. Al volto delle persone che ami, al lavoro, alla tua casa, alla salute, a un amico, al tramonto, all’aria fresca della sera, alla bellezza di un sorriso, al respiro di un figlio che dorme. Ognuna di queste cose non attira più la nostra attenzione. Eppure, ci dice il Vangelo, che proprio per questo, ognuna di queste cose che non toccano più le nostre corde emotive, sono e rimangono “regno di Dio”.Smettiamo quindi di pensare che ciò che conta, cioè Dio stesso, lo troviamo solo nelle cose che ci emozionano. Molte delle cose che rendono felici non ci emozionano più, eppure la felicità è lì, e noi possiamo ricordarcene ed esserne grati comunque. E averne cura soprattutto.

#dalvangelodioggi

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
regno di diovangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
4
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
7
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni