Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

5 domande per sapere se potete dare uno smartphone a vostro figlio

Shutterstock
Condividi

L'importante è fargli capire la responsabilità che implica avere un cellulare

Domanda 4 – In quali luoghi non sta bene usare il telefono?

I ragazzi devono tener presente che esistono momenti particolari, come l’ora dei pasti o qualche conversazione familiare, in cui bisogna mettere da parte il cellulare, e salvo circostanze di forza maggiore i telefoni non devono essere portati a scuola, e in ogni caso non vanno mai usati durante le lezioni.

Domanda 5 – Cosa farai se perdi il telefono o si rompe?

Avendo uno smartphone è importante che l’adolescente si responsabilizzi della sua cura, e in caso di perdita o danno dovranno esistere regole chiare per sapere quali soluzioni implementare. Su questo punto serve un consenso tra genitori e figli.

La cosa più importante è senz’altro educare i nostri figli al consumo e all’uso responsabile delle nuove tecnologie.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.