Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

Papa Francesco ha deciso: niente più sigarette in Vaticano!

PRIEST SMOKING
Condividi

Fermata la vendita a partire dal 2018. «Nessun profitto è legittimo se mette a rischio la vita delle persone»

«Il Santo Padre ha deciso che il Vaticano terminerà la vendita di sigarette ai propri dipendenti a partire dal 2018».

Ad affermarlo è il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Greg Burke, rispondendo alle domande dei giornalisti circa la decisione del Papa sull’interruzione della vendita di sigarette ai propri dipendenti.

Esercizio che danneggia la salute

«Il motivo – ha detto Burke – è molto semplice: la Santa Sede non può contribuire ad un esercizio che danneggia chiaramente la salute delle persone. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, ogni anno il fumo è la causa di oltre sette milioni di morti in tutto il mondo. Nonostante le sigarette vendute ai dipendenti e pensionati del Vaticano ad un prezzo scontato siano fonte di reddito per la Santa Sede, nessun profitto può essere legittimo se mette a rischio la vita delle persone» (Agensir, 9 novembre).

La notizia, come scrive Avvenire (9 novembre), era stata anticipata dall’agenzia di stampa argentina, Télam, attraverso un tweet.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni