Aleteia
giovedì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Stile di vita

Scusare o perdonare, qual è la differenza?

katsiarynaka2 - Shutterstock

Luz Ivonne Ream - pubblicato il 09/11/17

Ci sono offese che meritano di essere perdonate, ma nella maggior parte dei casi basta semplicemente scusarsi

Le azioni più difficili che possiamo affrontare sono senz’altro quelle di perdonare e scusare, azioni che sembrano la stessa cosa ma non lo sono. Hanno però un comun denominatore: richiedono moltissima umiltà, amore e volontà. La differenza si rinviene nella persona, perché si scusa l’innocente mentre si perdona il colpevole.

Era il compleanno di Mónica, una mia carissima amica che se non le fai gli auguri nelle date importanti non ti parla per tre mesi.

Conoscendo la mia memoria zoppicante mi sono appuntata la data sia sulla mia agenda personale che sul cellulare, per non rischiare di dimenticarla. Onestamente ci sono volte in cui non so neanche che giorno sia, se è lunedì o mercoledì. È arrivato il grande giorno e fin dalle prime ore la suoneria del mio cellulare mi ha avvisata del fatto che dovevo chiamarla. Da brava donna piena di cose da fare ho pensato di trovare più tardi un momento per chiamarla. Quel momento, però, è arrivato tre giorni dopo… Potete immaginare come si sentiva…

In questo caso le ho presentato le mie scuse. Le ho chiesto di scusarmi perché è stata davvero una trascuratezza involontaria per via dell’eccesso di lavoro, della mia mancanza di attenzione alle cose importanti e della cattiva memoria che mi ritrovo. Non ho mancato di farle gli auguri perché volevo farle un danno.

Mónica, che ormai mi conosce, ha capito che quello che ho fatto è stato davvero involontario e mi ha scusato, liberandomi da ogni colpa. Quello che ha compiuto è stato un atto di giustizia nei miei confronti riconoscendo che non ero colpevole.

Il perdono è una questione più complessa. Trascende la semplice giustizia perché spesso il colpevole non merita il perdono, e se lo si perdona più che giustizia diventa un meraviglioso atto di misericordia e amore.

Ci sono moltissime cose da perdonare! Offese di tutti i tipi!

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha ...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni