Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

5 ricette della sana psicologia della felicità

Diego Cervo / Shutterstock
Condividi

Come vivere per raggiungere la massima aspirazione dell'essere umano

Parlando della felicità, è opportuno ricordare cosa dice il cattedratico di Psichiatria spagnolo Enrique Rojas Montes nel suo libro El hombre light (1992): “La felicità è la massima aspirazione dell’uomo, quella alla quale puntano tutti i vettori della sua condotta, ma se vogliamo ottenerla dobbiamo cercarla. La felicità non presuppone di trovarla alla fine dell’esistenza, ma durante”.

L’applicazione di tutto ciò non è qualcosa che si fa una volta nella vita per poi dimenticarsi del tema, ma una sfida continua. Con un po’ di pratica e di interesse non è eccessivamente difficile raggiungere uno stile di vita più sano a livello emotivo e che ci porterà a maggiori successi personali e anche professionali.

Per questo possiamo tenere presenti cinque regole pratiche, partendo dalle idee di Mihály Csíkszentmihályi, professore di Psicologia all’Università di Claremont (California) esperto in questioni collegate alla felicità e al benessere soggettivo.

1. Conoscere gli obiettivi, cercarne la coerenza e misurare i progressi

Si tratta di proporsi mete accessibili e di aumentare progressivamente le nostre sfide. Aver chiare le nostre mete e i nostri desideri è fondamentale per godersi lavita, perché “chi sa quali sono i suoi desideri e lavora per raggiungerli è una persona i cui sentimenti, i cui pensieri e le cui azioni sono coerenti tra loro, e quindi è una persona che ha raggiunto l’armonia interiore”. La vita non è solo l’insieme delle cose che ci accadono, ma anche l’insieme di cose che vogliamo che ci accadano.

Shutterstock

2. Contro l’insuccesso, perseveranza

Ovviamente è necessario volere ed essere disposti a “perseverare nonostante gli ostacoli”, e aver chiaro che “goderne non dipende da ciò che si fa, ma da come lo si fa”, perché il modo di fare qualcosa può tenerci concentrati a goderne o farci essere annoiati o disperati.

Pagine: 1 2

Tags:
felicità
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni