Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Rifugiati e migranti, responsabilità delle università cattoliche

Andrea Bonetti / PRIME MINISTER'S OFFICE / AFP
Papa Francesco saluta un bambino durante la sua visita al centro di detenzione per migranti e rifugiati di Moria, vicino Mitilene, sull'isola greca di Lesbo, il 16 aprile 2016. Dichiarando “Siamo tutti migranti”, il Pontefice ha portato un messaggio di speranza a migliaia di persone che affrontano l'espulsione dalla Grecia e ha rimproverato la comunità internazionale per il fatto di non riuscire a porre fine alle guerre che alimentano la crisi. In una visita toccante che ha visto la gente inginocchiarsi in lacrime ai piedi del Papa, questi ha detto agli esiliati che non sono soli e ha chiesto che il mondo mostri la “comune umanità” dopo l'inasprimento della posizione dell'UE sui migranti.
AFP PHOTO / PRIME MINISTER'S OFFICE / andrea bonetti / RESTRICTED TO EDITORIAL USE - MANDATORY CREDIT "AFP PHOTO / SOURCE / PRIME MINISTERS OFFICE/ ANDREA BONETTI" - NO MARKETING NO ADVERTISING CAMPAIGNS - DISTRIBUTED AS A SERVICE TO CLIENTS
Condividi

Intervista a padre Michael Czerny S.I., sottosegretario della Sezione Migranti e Rifugiati del dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale della Santa Sede

Quali sono gli aspetti che dimentichiamo in base a una prospettiva più personale?

In questo momento non abbiamo la capacità, la facilità e l’abitudine di metterci al posto dell’altro. Sono convinto che tutto sarebbe diverso se ascoltassimo il racconto di un rifugiato che cerca asilo o di un migrante che spera in un nuovo futuro. Se ascoltassimo qualcosa della loro storia diremmo istintivamente: “Al loro posto avrei fatto esattamente la stessa cosa, ma non avrei reagito con tanta pazienza”. Affrontano cose terribili con pazienza e speranza. Dopo un po’ di interazione non possiamo reagire se non con simpatia e comprensione. Purtroppo i mezzi di comunicazione ci stanno inondando di una serie perversa di immagini e notizie senza offrirci grande accesso all’ampiezza e alla profondità del fenomeno.

Ci saranno un patto globale sui rifugiati e uno per una migrazione sicura, ordinata, regolare e responsabile. Entrambi dovranno essere siglati alla fine del 2018 all’ONU. Quale sarà l’apporto della Sezione M e R?

Per contribuire a questi processi, la M e R, guidata dal Papa, ha preparato due documenti. I venti Punti di Azione Pastorale sono destinati all’utilizzo da parte di diocesi, parrocchie, congregazioni religiose e movimenti della Chiesa, e di scuole, gruppi e altre organizzazioni della società civile, che si occupano di quanti sono “costretti a fuggire”. I punti sono priorità pastorali per programmi locali e temi chiave per omelie, educazione e mezzi di comunicazione. La M e R invita tutti a unirsi alla riflessione, alla preghiera, alla comunicazione e all’azione. I Venti Punti di Azione per i Patti Globali si esprimono in un linguaggio legale e offrono maggiori dettagli. Sono ideati per il dialogo con Governi e organizzazioni internazionali, con la speranza di vedere queste preoccupazioni incluse nei due Patti Globali.

Sezione Migranti e Rifugiati della Santa Sede
Papa Francesco ha consegnato ai suoi collaboratori il giubbotto salvagente di una bambina siriana di 6 anni morta nel mar Egeo insieme alla sua famiglia. Oggi si trova nella sede della Sezione Migranti e Rifugiati (M e R). A sinistra padre Michael Czerny S.I., a destra padre Fabio Baggio, entrambi sottosegretari della Sezione M e R del dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale della Santa Sede.

Pagine: 1 2 3 4

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni