Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 18 Settembre |
San Giuseppe da Copertino
home iconStile di vita
line break icon

Come fare una critica costruttiva senza giudicare l’altro?

Shutterstock-guruXOX

Encuentra.com - pubblicato il 31/10/17

Aiutare gli altri a migliorare la loro vita personale e spirituale è una dimostrazione di amore cristiano, vera amicizia e apprezzamento

Uno dei beni più grandi che possiamo offrire a chi amiamo di più e a tutti è l’aiuto, a volte eroico, della correzione fraterna.

Nella convivenza quotidiana possiamo constatare che i nostri parenti, amici o conoscenti – come noi stessi – possono arrivare ad assumere abitudini che non si adattano a un buon cristiano e che li separano da Dio (mancanza abituale di laboriosità, mancanza di puntualità, modi di parlare che resantano la mormorazione o la diffamazione, comportamenti bruschi, impazienza…).

Si può trattare anche di mancanze contro la giustizia nei rapporti lavorativi, di mancanza di esemplarità nel modo di vivere la sobrietà o la temperanza (spese ostentate, peccati di gola, dilapidazione del denaro al gioco o alle lotterie), rapporti che mettono a rischio la fedeltà coniugale o la castità…

È facile capire che una correzione fraterna tempestiva, opportuna, piena di carità e di comprensione, a tu per tu con l’interessato, può evitare molti mali: uno scandalo, un danno alla famiglia difficilmente riparabile, ecc. Può essere anche uno stimolo efficace perché una persona corregga i propri difetti o si avvicini di più a Dio.

Questo aiuto spirituale nasce dalla carità, ed è una delle principali manifestazioni di questa virtù. A volte è anche un’esigenza della giustizia, quando esiste un dovere speciale di prestare aiuto alla persona che dev’essere corretta.

Spesso dobbiamo pensare a come aiutiamo chi ci è più vicino. Perché non vi decidete a mettere in atto una correzione fraterna? Si soffre ricevendola, perché umiliarsi costa, almeno all’inizio, e costa anche farla.

La correzione fraterna ha un’indole evangelica. I primi cristiani la realizzavano spesso, come aveva stabilito il Signore – “Se il tuo fratello commetterà una colpa contro di te, va’ e ammoniscilo fra te e lui solo” (Matteo 18, 15) -, e nella loro vita occupava un posto molto importante, perché ne conoscevano bene l’efficacia.

  • 1
  • 2
Tags:
correzione fraternacritica

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
3
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni