Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

Come convivere con una persona narcisista

Dean Drobot / Shutterstock
Condividi

È difficile relazionarsi a una persona senza empatia, soggettiva, che vuole essere sempre ammirata e trattata meglio degli altri

Il disturbo narcisistico ha diversi significati, da un esagerato amore nei confronti di se stessi al modo di neutralizzare un forte sentimento di scarsa autostima con la comparsa di un senso di autovalutazione ipertrofica.

A livello clinico, la personalità narcisistica si caratterizza per il fatto che, malgrado la sua apparente “enorme autostima”, è molto vulnerabile a qualsiasi piccolo rifiuto o affronto, rispondendo con forti sentimenti di offesa o rabbia.

Secondo quanto indicano molti esperti di psicologia, tutti hanno una componente narcisistica. Il narcisismo è un elemento innato dell’essere umano ed è una tappa fondamentale dello sviluppo per adolescenti e giovani adulti. Quando però il narcisismo inizia a interferire con il modo in cui una persona “funziona” a casa o al lavoro, questo tratto diventa un problema che può anche trasformarsi in un disturbo della personalità.

In sintesi, le personalità narcisistiche si considerano superiori alle altre a livello di bellezza, talento, capacità intellettuale, ecc., e stanno bene solo quando sono ammirate e valorizzate dagli altri. La loro felicità, quindi, dipende dalla manifestazione di apprezzamento e stima da parte degli altri.

Le persone che soffrono di un disturbo narcisistico della personalità presentano un senso di grandiosità, una forte necessità di essere ammirate che inizia fin da molto piccole e una grande mancanza di empatia.

Sono persone che danno molta importanza ai successi che hanno ottenuto (accademici, lavorativi, ecc.), si sentono uniche e irripetibili e giustificano razionalizzando qualsiasi errore. Per tutto questo, sono incapaci di comprendere il dolore o la sofferenza altrui, e sono fredde e calcolatrici di fronte ai problemi degli altri.

Octa Corp / Shutterstock

Come identificare una personalità narcisistica

Ci sono persone che possono avere alcuni dei sintomi del narcisista ma non per questo esserlo.

Perché qualcuno possa essere definito narcisista deve evidenziare vari di questi comportamenti e presentare una forte tendenza che dura costantemente nel tempo.

. Un narcisista manca di empatia.
. Un narcisista semplicemente non può capire il punto di vista di un’altra persona.
. Un narcisista non è capace di provare ciò che prova un’altra persona.
. Un narcisista conosce poco le proprie azioni. È molto soggettivo.
. Un narcisista ha un bisogno costante di essere ammirato.
. Un narcisista si sente in diritto di ricevere il trattamento migliore e il rispetto incondizionato.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni