Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 08 Marzo |
San Giovanni di Dio
home iconApprofondimenti
line break icon

Quali sono i 3 atti che ogni penitente dovrebbe compiere in modo efficace?

OSSERVATORE ROMANO/AFP PHOTO

Gelsomino Del Guercio - Aleteia Italia - pubblicato il 27/10/17

La penitenza (o riconciliazione) deve sempre rispettare: contrizione, confessione e soddisfazione. Se non si comprende il loro vero significato, il sacramento sarà inefficace!

Il sacramento della penitenza è costituito dagli atti del penitente – contrizione, confessione e soddisfazione – e del sacerdote che giudica e assolve (cf n. 1491).

Come si legge in un commento di Antonio Miralles nella speciale edizione del Catechismo della Chiesa Cattolica, a cura del Gruppo Editoriale San Paolo, in coedizione con la Libreria Editrice Vaticana, tali atti sono esterni, come corrisponde a un sacramento (cf n. 1131), ma in continuità con la penitenza interiore e animati da essa.

A differenza del battesimo, inoltre, nella penitenza gli atti del penitente fanno parte del sacramento; accade qualcosa di simile nella vita corporale: nella nascita, all’inizio della vita, si è completamente passivi; nella guarigione, l’organismo umano adulto deve cooperare al processo terapeutico guidato dal medico.




Leggi anche:
Con quale criterio il confessore assegna la penitenza?

1) LA CONTRIZIONE

La contrizione (nn. 1451-1454) è atto della volontà: come volontario è il peccato, volontaria deve esserne la riprovazione. Proprio nel pentirsi e indirizzare la propria condotta a Dio l’uomo esercita e manifesta la sua dignità di creatura libera. Il dolore della volontà può essere accompagnato da altre componenti sensibili di tristezza e dispiacere, e di solito è così, a causa dell’unità della persona umana, ma tali emozioni sensibili non determinano l’autenticità del pentimento, né la sua misura.

Passato e futuro

La contrizione guarda sia al passato che al futuro. Guarda al passato, perché pentirsi non è semplicemente smettere di peccare, ma implica anche il detestare il peccato commesso.

Guarda al futuro, perché include il proposito di non peccare più. La sincerità e fermezza del proposito garantiscono l’autenticità della contrizione; senza il proposito di non peccare più in avvenire, la volontà non si opporrebbe veramente al peccato.

Motivi di natura soprannaturale

I motivi del pentimento possono essere svariati, ma, perché diano luogo a vera contrizione, devono essere di natura soprannaturale: perché Dio, offeso dal peccato, è infinitamente buono; per il timore delle pene eterne dell’inferno; per la bruttezza morale del peccato ecc. Motivi semplicemente naturali non fanno del rincrescimento una vera contrizione: non ce l’ha, per esempio, il commerciante che si rammarica di aver frodato, soltanto perché ha perso la clientela. Se il pentimento è motivato dalla carità, ossia dall’amore di Dio amato sopra ogni cosa, la contrizione è perfetta.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
confessionepenitenzasacramenti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
3
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
6
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
7
Paola Belletti
Laura Magli, giornalista Mediaset: “Mi sento così amata dal...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni