Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconStile di vita
line break icon

Un libro che vi farà avere, davvero, una testa più lucida

Shutterstock

Paola Belletti - Aleteia Italia - pubblicato il 26/10/17

Lavate di capo salutari della moglie Franca al marito Paolo. Nella collana UomoVivo, ecco l'ottavo titolo: "Shampoo"

Hanno fatto il cammino insieme. C’è proprio scritto, quasi alla fine del libro. Ma voi partite dall’inizio e farete con loro, oltre al Cammino di Santiago, metafora credibile e pressure test convincente della vita e della vita matrimoniale in ispecie, anche alcune tappe del cammino del loro matrimonio.  Quello di Franca e Paolo. Il libro si chiama, con arguzia, “Shampoo. Non è un problema di forfora ma di pace coniugale” (Berica Editrice, 14 euro)

Una lettura rigenerante (più dello shampoo) 

Paolo Pugni, milanese pochissimo“imbruttito”, nato entro la cerchia dei Navigli, autore del libro e personaggio comprimario della storia, ha una scrittura esperta, curata eppure sempre fresca. Gli resta nei polpastrelli che battono sulla tastiera una immediatezza, una semplicità non istintiva, piuttosto conquistata. E una benevolenza matura. Intelligente, arguto, mai pedante. Gustoso davvero imbattersi nel suo sguardo tradotto in frasi, parole, considerazioni.

Un piacere sincero leggere le pagine che corrono spedite sotto gli occhi. Quasi veloci come gli anni infilati ottavo titolo della non più tanto timida collana UOMOVIVO, per i tipi della Berica Editrice; quella decina acciuffata e raccontata, dal 2007 al 2017.

I protagonisti sono due giovani innamorati. Innamoratisi, da giovani, continuano ad amarsi grazie e proprio in forza del loro matrimonio.




Leggi anche:
Una san(t)a ironia per prendere molto sul serio il matrimonio

Il matrimonio che sostiene l’amore

Vite normali, certo, anche se a guardarsi intorno non lo sembrano più tanto. E lo dirà Paolo, verso la fine delle pagine, in tutto 130.

«Non abbiamo fatto nulla di speciale, se non volerci bene. Ci sono tante famiglie che lo fanno anche meglio di noi. E da più anni. C’è bisogno di testimoniarlo? Oggi sì, e la cosa da un lato affascina ma dall’altro preoccupa: per certi versi è come testimoniare che l’acqua è bagnata…(Shampoo, P. Pugni, Berica editrice, 2017, p. 111)»

Eppure la richiesta di eroicità nel matrimonio rimane intera nella sua pretesa. Non funziona così, che siccome il livello ora si è uniformato verso il basso allora basta fare il minimo sindacale. E infatti Franca e Paolo non fanno il minimo. Lei, soprattutto, fa tante cose. Il fare guarisce, sostiene. E lui, perché non lo capisce da solo di cosa ha bisogno sua moglie mentre sparisce rapida come uno scoiattolo lassù, sul soppalco?

In Paolo si legge sincera la stima per l’altro, innanzitutto per la moglie. E da lei in avanti si intuisce un calore umano che irradia volentieri verso altri, che ha voglia di includere. Vien voglia di diventare subito suoi, anzi loro amici.

Certo, senza star loro eccessivamente tra i piedi. Ad un certo punto anche i selezionatissimi ospiti della Terrazza Pugni girano i tacchi, si chiudono la porta alle spalle e se ne vanno a casa loro. Vien voglia di dire a Franca: “Sei una donna fortunata. Hai proprio un buon marito!”

Provate a dirglielo e nasconderà con una gentile eppure ficcante ironia il compiacimento che pure, si capisce, prova per il coniuge e per esserselo trovato in sorte.

Tanta grazia, certo. Ma non solo quella che è bastata a trovarlo – donata –  bensì tutta quella che ci mette lei, intenzionale, da circa 30 anni, per “addomesticarselo”. Sì, avete letto bene: proprio addomesticarlo. Cioè educarlo a stare in casa, da uomo, da padre, da marito. Da partner di lavoro.

La necessità, qualche volta, di fargli lo shampoo (al marito. Sì, anche al vostro)

“Una recente ricerca ha evidenziato che gli uomini sottoposti a un continuo sottile stato di stress, di ansia, vivono molto più a lungo e sono molto più pronti e brillanti. Quindi di fatto mia moglie è il mio personal trainer. Si prende cura di me, mi educa. Del resto è della scuola di sua nonna la quale affermava che gli uomini si possono curare, ma non guariscono mai. Si addomesticano, ma non perdono mai del tutto quella parte di selvaggio che li contraddistingue. E quindi, ogni tanto bisogna fare loro uno shampoo”. (Ibidem, p.5)

Nell’album di famiglia Pugni c’è tutto: la fede, la passione calcistica (a volte coincidono) i fidanzati, la preghiera, le conversazioni, la lavatrice, l’amore spasmodico per la tecnologia (lui), l’acrobatica elasticità mentale (lei) e pure quella fisica (sempre lei! Nei ritagli di tempo riesce a fare anche palestra. A questo punto voglio fare anche io un workout di Fat Killer.Noterete che l’opera di addomesticamento inizia a dare qualche frutto perché Paolo, raccontando di queste prodezze, inserisce lesto un inciso che suona esattamente come tutte noi vorremmo suonasse “ VIRGOLA non che tu ne abbia bisogno  – di bruciare grassi-  sia chiaro VIRGOLA); il lavoro, le fatiche, tutto un turbinio di altri volti che entrano nelle loro conversazioni, che li accompagnano, restano sullo sfondo e loro a fuoco, in primo piano.

Il testo si apre con una sorta di pay off del loro rapporto, inventato da Paolo per raccontare in sei parole la sua storia. Lo trovate sul sito  “Six Words Memoirs”.

“Teen passion, deep love: still married!” (Ibidem, p.10)

Sintesi magnifica. E che romanticismo, signore! Confidiamo che Paolo sia solo più spigliato di altri mariti e che anche gli altri, almeno una buona percentuale, avrebbero voglia di raccontare così il loro amore per noi moglie e la nostra comune storia.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
matrimoniorecensioni di libri
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni