Aleteia
martedì 20 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Boscardin
Spiritualità

Perché le 3 del mattino sono note come “l'ora del diavolo”?

Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 23/10/17

Il diavolo è nei dettagli

I film horror e gli show televisivi paranormali parlano spesso dell’“ora del diavolo”. A seconda della fonte, ci si può riferire al momento tra le 3 e le 4 del mattino o alle ore tra la mezzanotte e le 3 del mattino. In qualsiasi caso, molti affermano che il diavolo è potente soprattutto in quel lasso di tempo.

Questa idea sembra essere derivata dalla consapevolezza che Satana ama deridere Dio.

I Vangeli di Matteo, Marco e Luca ci dicono che Gesù è morto “all’ora nona”. In base ai calcoli moderni sarebbero le tre del pomeriggio. In base a questa idea, Satana capovolge il simbolismo riservandosi le tre del mattino, per deridere direttamente Dio.

Un altro motivo per il quale quest’ora è considerata una fonte di attività demoniaca insolitamente elevata è il fatto che si trova nel bel mezzo della notte; il sole è andato via da molto e non sorgerà ancora per qualche ora.

La Scrittura si riferisce ripetutamente alla notte e all’oscurità come a un periodo di peccato. Questo concetto è riassunto perfettamente nel Vangelo di Giovanni: “E il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno amato più le tenebre che la luce, perché le loro opere erano malvagie. Chiunque infatti fa il male, odia la luce, e non viene alla luce perché le sue opere non vengano riprovate” (Gv 3, 19-20).

Oltre a questo, Gesù è stato tradito da Giuda durante la notte (a volte si pensa a mezzanotte), e Pietro ha rinnegato Gesù prima che il gallo cantasse (verso le sei del mattino). Ciò vorrebbe dire che il “processo” di Gesù di fronte al Sinedrio è avvenuto durante l’“ora del diavolo”.

C’entra un po’ anche la biologia, visto che le tre del mattino segnano il momento del sonno notturno più profondo nel ciclo normale di sonno-veglia degli adulti. Svegliarsi o essere svegliati a quell’ora può sconvolgere il nostro ritmo cardiaco e ci fa sentire ansiosi.

Molti hanno una pratica personale di recitare qualche preghiera se si svegliano alle tre del mattino, ma ricordate, indipendentemente dal momento della giornata in cui ci si trova, Dio è sempre più potente di Satana, e resta la “luce del mondo” che dissipa ogni tipo di oscurità.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
diavolosoprannaturaletentazioni
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Religión en Libertad
Lo jihadista non è riuscito a decapitarmi: “C...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di D...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni