Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 21 Settembre |
San Matteo
home iconStile di vita
line break icon

Abusi verbali: cosa sono e cosa fare di fronte a questo grande problema

Shutterstock

Jim Schroeder - pubblicato il 23/10/17

In secondo luogo, le persone devono cercare aiuto da altre persone (ad esempio medici, consiglieri, terapeuti, amici, religiosi) se il coniuge ignora ripetutamente i limiti della dignità e della decenza. So che sembra rischioso, e può essere che sia così, ma lo è molto meno che rimanere soggetti alla violenza verbale. Rimanere tranquilli e preservare una falsa “immagine felice” è uno dei modi più sicuri di permettere l’abuso verbale a lungo termine.

Considerate infine quanto ho detto sul fatto di ammettere il problema e sulla salute in generale in relazione all’abusatore. Il cammino esige resistenza e regolamentazione emotiva, che devono venire da fonti più profonde. Queste fonti possono includere, tra le altre cose, un impegno rinnovato con la fede, migliori pratiche sanitarie o sostegno interpresonale, ma qualunque sia il meccanismo usato deve aiutare le persone ad attraversare le tempeste che possono sorgere durante il processo per cercare di cambiare per migliorare.

Qualche tempo fa, una mamma è venuta nel mio studio con uno dei suoi figli, che stava avendo difficoltà di socializzazione. Ho scoperto che la mamma da bambina aveva subito abusi fisici e verbali. Stava prendendo misure proattive con i figli per garantire che questo non venisse trasmesso alle generazioni a seguire. Voleva educare i suoi figli a capire cosa significa trattare gli altri con dignità e rispetto.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
abusiparole
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni