Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Abusi verbali: cosa sono e cosa fare di fronte a questo grande problema

Shutterstock
Condividi

Questo tipo di abuso può non ricevere molta attenzione, ma spesso è il più difficile da affrontare

In secondo luogo, le persone devono cercare aiuto da altre persone (ad esempio medici, consiglieri, terapeuti, amici, religiosi) se il coniuge ignora ripetutamente i limiti della dignità e della decenza. So che sembra rischioso, e può essere che sia così, ma lo è molto meno che rimanere soggetti alla violenza verbale. Rimanere tranquilli e preservare una falsa “immagine felice” è uno dei modi più sicuri di permettere l’abuso verbale a lungo termine.

Considerate infine quanto ho detto sul fatto di ammettere il problema e sulla salute in generale in relazione all’abusatore. Il cammino esige resistenza e regolamentazione emotiva, che devono venire da fonti più profonde. Queste fonti possono includere, tra le altre cose, un impegno rinnovato con la fede, migliori pratiche sanitarie o sostegno interpresonale, ma qualunque sia il meccanismo usato deve aiutare le persone ad attraversare le tempeste che possono sorgere durante il processo per cercare di cambiare per migliorare.

Qualche tempo fa, una mamma è venuta nel mio studio con uno dei suoi figli, che stava avendo difficoltà di socializzazione. Ho scoperto che la mamma da bambina aveva subito abusi fisici e verbali. Stava prendendo misure proattive con i figli per garantire che questo non venisse trasmesso alle generazioni a seguire. Voleva educare i suoi figli a capire cosa significa trattare gli altri con dignità e rispetto.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni