Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
Spiritualità

L'umorismo inaspettato di Santa Teresa d'Avila

Santa Teresa, Alonso del Arco (1635–1704)

Philip Kosloski - pubblicato il 16/10/17

Le suore medievali in genere non erano così argute

Se dovessimo rappresentare una suora di clausura medievale, penseremmo probabilmente a una donna inginocchiata in una chiesa, con la testa china e le mani giunte, assorta nella preghiera. Non verrebbe certo subito in mente una persona con uno spiccato senso dell’umorismo.

È per questo che è deliziosamente sorprendente sentir parlare dell’umorismo della santa del XVI secolo e Dottore della Chiesa Teresa d’Avila.

Un episodio famoso riassume perfettamente il suo carattere:

Mentre Santa Teresa… si stava recando al suo convento durante un tremendo temporale, scivolò su un terrapieno e cadde nel fango. L’irreprensibile suora alzò gli occhi al cielo e ammonì il suo Creatore dicendo: “Se è così che tratti i tuoi amici, non stupisce che tu ne abbia così pochi!”

Quando insegnava alla sue suore cosa significasse essere una religiosa fedele, Teresa sottolineava l’importanza di avere un buon senso dell’umorismo. Scrisse: “Una suora triste è una cattiva suora… Mi spaventa di più una suora che non è felice che una folla di spiriti maligni… Cosa succederebbe se nascondessimo il nostro senso dell’umorismo? Usiamolo umilmente per rallegrare gli altri”.

Il suo senso dell’umorismo le permetteva anche di riconoscere le proprie mancanze e il bisogno che aveva della grazia. All’inizio della sua autobiografia scrive: “L’aver genitori virtuosi e timorati di Dio, unitamente a tutto il favore che il Signore mi concedeva, mi sarebbe bastato per crescere buona, s’io non fossi stata tanto spregevole ”.

Ma Teresa non era solo una buontempona. Era anche una fiera riformatrice, che non aveva tempo per la falsa pietà. Una volta disse: “Liberaci, o Signore, dalle sciocche devozioni e dei santi dalla faccia triste”.

Teresa ci ricorda che a volte ridere è davvero la miglior medicina. Un sano senso dell’umorismo ci farà tenere la testa a posto e ci permetterà di vedere la bellezza del mondo. Dio non ha mai detto che per essere santi dobbiamo avere la faccia triste. E allora, se volete diventare santi, forse il primo passo è prendersi meno sul serio!

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
santa teresa d'avilaumorismo
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni