Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Posso essere felice se soffro?

© Facebook / Gaspard, entre Terre et Ciel
Condividi

Per essere davvero felice devi vivere tutto ciò che implica la vita

di Pablo Perazzo

Ricordo l’ultimo viaggio che abbiamo fatto in Europa. Abbiamo visitato moltissimi luoghi ed è stato bellissimo. Ci siamo divertiti un sacco.

Nella nostra vita accadono molte cose belle, vero? Ma non possiamo neanche dimenticare i momenti difficili che abbiamo vissuto, le sofferenze, le malattie… A volte ci sono malattie mentali, che provocano grande dolore.

Ma ascoltate bene. Si può vivere con la sofferenza ed essere felici. Sì, è possibile, e ora vorrei vedere con voi come poter essere felici pur soffrendo.

Sono molti i modi in cui la gente si accosta alla sofferenza. Un primo modo è quello di chi non vuole accettare il dolore e semplicemente lo rifugge. Come? In genere con sesso, droghe, alcool, o buttandosi sulla tecnologia, sul cellulare. Si cerca di pensare tutto il tempo a qualcosa, senza voler affrontare una cosa che bisogna affrontare e bisogna sapere come gestire: la sofferenza, che fa parte della vita.

C’è un altro tipo di persone che accetta la sofferenza, perché è ovvio che soffre, ma visto che non vuole assumere la gravità o il peso che implica semplicemente lo minimizza.

Altre persone accettano, si rendono conto del problema, ma dicono: “Che fare, è toccato a me”. Si rassegnano e finiscono per essere amareggiati e rancorosi.

Un altro modo ancora è quello delle persone che hanno una vita parallela, ovvero una vita nella quale accettano, sanno che hanno una sofferenza, ma hanno diciamo delle vie di fuga, come se in quella vita non avessero problemi. Si divertono, fanno ciò che vogliono, ma non hanno una sofferenza.

Altre persone sopravvalutano il problema, che diventa tutta la loro vita. Non sono più capaci di vedere le cose positive, non riescono a vedere la loro famiglia o le cose che sono davvero buone, allegre. Vedono solo il problema.

Il punto allora è questo: come poter essere felici pur soffrendo? È possibile essere felici nella sofferenza?

Ve lo spiegherò in modo semplice. È la vostra vita, no? Ci sono cose allegre, momenti belli, la vostra famiglia, cose positive, ma ci sono anche aspetti difficili, dolori, sofferenze, ma tutto fa parte della vostra vita.

Per essere davvero felici dovete vivere con tutto ciò che implica la vita, e nella misura in cui vivrete la persona che siete, quello che siete, con gli aspetti positivi e le difficoltà, sarete felici. E anzi, quando aiutate gli altri a imparare ad assumere la loro sofferenza, aiutandoli ad essere felici pur nel dolore, potete essere felici anche voi pur soffrendo.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni