Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’ultimo successo di Whitney Houston è un grido a Dio

Condividi

“I Look to You” è stata un'espressione personale della fede della cantante

I Look to You è il titolo del settimo e ultimo album di Whitney Houston. Lanciato nel 2009, è arrivato al numero 1 della classifica Billboard, diventando il suo quarto album a livello di ranking ed estendendo il suo predominio come artista femminile con il maggior numero di settimane al primo posto.

Il testo è di natura spirituale e parla del trovare consolazione in un potere superiore quando non si hanno più le forze. Il tono della canzone è il riflesso delle lotte che la Houston ha affrontato nel suo matrimonio e della battaglia contro l’abuso di droghe, che alla fine l’ha portata alla morte, nel 2012.

After all my strength is gone – Dopo che tutte le mie forze sono venute meno

In you I can be strong – In te posso essere forte

I look to you – Ti guardo

And when Melodies are gone – E quando tutte le melodie scompaiono

In you I hear a song – In te ascolto una canzone

I look to you – Ti guardo

La melodia è stata scritta da R. Kelly, che ha interpretato la canzone al funerale della cantante e ha partecipato a un secondo lancio di I Look to You per l’album postumo Greatest Hits della Houston, I Will Always Love You –The Best of Whitney Houston. Il secondo lancio è stato un duetto, che ha incluso canzoni in precedenza non utilizzate che la Houston aveva registrato durante le sessioni in studio nel 2008.

In una delle feste per il lancio di I Look to You, Houston aveva descritto il motivo che l’aveva portata a scegliere di intitolare l’album come la canzone:

“Questa canzone dice tutto ciò che ho voluto dire negli ultimi anni a livello spirituale. Ci sono momenti della vita in cui viviamo certe situazioni, alcune delle quali non molto positive. Bisogna raggiungere una forza maggiore, si deve arrivare al più profondo di se stessi, passare del tempo con sé per fare delle correzioni che vanno al di là della propria comprensione e basarsi su una comprensione superiore. Per me la canzone mette in luce tutto questo. Se non avessi la mia fede, oggi non sarei tanto forte”.

Seguite Cecilia su Facebook!

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni