Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il “giorno più felice” nella vita di Madre Teresa di Calcutta

Mother Teresa Pope
AFP
Mère Teresa rencontre le Saint Siège au Vatican en 1978. Ainsi que le Saint du XXème siècle lui a rendu visite lors de son voyage en Inde en 1986. -- Mère Teresa embrassant la main du Pape le 8 novembre 1978.
AFP PHOTO
Condividi

Quando incontrò un altro santo

Nirmal Hriday attesta la profonda dignità di ogni essere umano. La cura amorevole che qui vediamo testimonia la certezza che il valore di un essere umano non è misurato con l’utilità dell’ingegno, con la salute o con l’infermità, con l’età, il credo o la razza. La nostra dignità umana ci viene da Dio nostro creatore, a cui immagine siamo stati creati. Nessuna privazione o sofferenza potrà mai rimuovere questa dignità, perché noi siamo sempre preziosi agli occhi del Signore”, aggiunse il Pontefice.

Dopo il suo discorso, il Papa salutò la folla riunita, in particolare le Missionarie della Carità.

Oltre a definire quella visita il “giorno più felice” della sua vita, Madre Teresa affermò che era “una cosa meravigliosa per il popolo, perché il suo contatto è il contatto di Cristo stesso”. Dopo quell’episodio, i due santi continarono ad essere amici e si fecero visita varie volte nel corso degli anni.

Dopo la morte di Madre Teresa nel 1997, San Giovanni Paolo II ha deciso di non aspettare il periodo di cinque anni per aprire la causa di canonizzazione della religiosa. Alla sua beatificazione nel 2003, il Pontefice polacco lodò l’amore di Madre Teresa nei confronti di Dio, dimostrato attraverso il suo amore per i poveri.

“Rendiamo lode a questa piccola donna innamorata di Dio, umile messaggera del Vangelo e infaticabile benefattrice dell’umanità. Onoriamo in lei una delle personalità più rilevanti della nostra epoca. Accogliamone il messaggio e seguiamone l’esempio”, ha dichiarato in quell’occasione.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni