Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 09 Maggio |
Santa Maddalena di Canossa
home iconSpiritualità
line break icon

Una testimonianza “sorprendente” con Gesù nel tabernacolo

Our Lady of Peace | CC BY 2.0

Claudio De Castro - pubblicato il 10/10/17

Caro Gesù nascosto nel tabernacolo, ti chiedo di perdonarmi per le volte in cui ti ho lasciato solo, per quando ho dubitato della tua presenza reale e quando ti ho offeso

Mi nasce dal profondo dell’anima una breve preghiera, sincera, per chiedere al buon Gesù di perdonarmi perché non ho saputo essere il migliore dei suoi amici.

Mi ha mostrato che Egli è lì, nei tabernacoli, VIVO. Non è un teorema, né un’ipotesi o qualcosa di irreale. È davvero VIVO in ogni tabernacolo del mondo.

Pensavo alle splendide testimonianze che mi inviate sulle vostre visite a Gesù nel tabernacolo. Stavo facendo pulizia nella mia stanza e ho ritrovato per caso delle lettere del 2001. Mi sono fermato a leggerle e in una ho trovato questo piccolo gioiello del mio amico argentino Horacio Mantilla. È una storia meravigliosa e desidero condividerla con voi:

“Quel pomeriggio sono uscito e ho approfittato del fatto di avere un po’ di tempo per andare in parrocchia. Avevo bisogno di un luogo in cui riflettere e stare tranquillo, e in casa non ci riuscivo. Sono arrivato a Sant’Agostino e sono andato direttamente davanti al tabernacolo e, sorpresa, non ricordavo che tutti i giovedì c’è un’ora santa di Adorazione Eucaristica per pregare per le vocazioni religiose e sacerdotali. Gesù era lì, in un piccolo Santissimo che custodiamo nel tabernacolo.

Sono rimasto lì per un po’ e ho deposto nelle sue mani i miei problemi. In quel momento ho reso grazie a Dio per tutte le sue benedizioni.

Gesù mi aspettava a braccia aperte e ha calmato la mia angoscia, ha cancellato le mie inquietudini. Mi ha dato pace e serenità nell’anima. Gesù mi aspettava… te ne rendi conto?… Gesù mi aspettava”.

  • 1
  • 2
Tags:
gesù cristotabernacolo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni