Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 24 Luglio |
San Charbel
home iconSpiritualità
line break icon

Cosa fare dei vecchi sacramentali?

Yunava1 | Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 09/10/17

Alcuni consigli per quando ci si rompe, per esempio, un rosario o un crocifisso

I cattolici che usano i sacramentali (scapolari marroni, medaglie di San Benedetto, rosari benedetti…) si trovano spesso davanti al dubbio quando l’oggetto in questione si rompe o si consuma. Cosa si dovrebbe fare con questi oggetti santi? Va bene gettarli semplicemente nella spazzatura?




Leggi anche:
Il grande potere liberatore della Medaglia di San Benedetto

In breve, i sacramentali sono qualsiasi oggetto riservato o benedetto dalla Chiesa allo scopo di santificare la nostra vita e di avvicinarci ai sacramenti. Sono segni sacri e ci offrono la grazia (l’aiuto spirituale) attraverso l’intercessione della Chiesa.

I sacramentali usati a casa possono essere oggetti religiosi benedetti da un sacerdote o un diacono – un rosario, una medaglia, un crocifisso, perfino una candela.




Leggi anche:
3 potenti sacramentali da tenere in casa

Indipendentemente da ciò che sia, se un oggetto è stato benedetto da un membro del clero dev’essere trattato con il dovuto rispetto (cfr. Canone 1171).

Come cattolici, crediamo che le benedizioni dei ministri ordinati abbiano un vero potere spirituale.

  • 1
  • 2
Tags:
crocifissosacramentalisanto rosario
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
3
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
4
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
7
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni