Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 09 Maggio |
Santa Maddalena di Canossa
home iconFor Her
line break icon

Pappa-time: consigli utili per evitare rischi e incidenti in cucina!

Shutterstock

Ospedale Bambino Gesù - pubblicato il 06/10/17

In cucina non mancano mai fuoco, detersivi, spigoli. Il momento prima e dopo la pappa deve essere un momento speciale, senza rischi e incidenti

PRIMA DELLA PAPPA DEL BAMBINO E DEI PASTI DEGLI ADULTI

•• Utilizzate impianti elettrici e a gas costruiti secondo le normative in vigore, provvedendo alla regolare manutenzione degli impianti.

•• Genitori non allontanatevi mai quando il fuoco è acceso, e non tenete in braccio il bambino mentre cucinate. Insegnate al bambino a non avvicinarsi ai fornelli o ad altre fiamme libere, utilizzate fornelli con valvola di sicurezza per impedire la fuoriuscita del gas. I rilevatori d’incendio e fughe di gas possono essere preziosi. Un estintore in casa, sostituito alla scadenza, può impedire il divampare di un incendio.

•• Ponete attenzione alle superfici ad alta temperatura (es. forno): ricordatevi che esistono nuovi materiali isolanti
che mantengono bassi i valori della temperatura… eviterete scottature ai vostri bambini! Tenete lontano dai fornelli
sostanze o tessuti infiammabili (es. acrilico). Collocate le pentole sui fornelli posteriori e meno accessibili, con il
manico orientato verso il lato interno del fornello, per i fornelli anteriori utilizzate delle barriere di protezione.




Leggi anche:
Sicurezza: cameretta a prova di bambino

IL MOMENTO DELLA PAPPA

•• Controllate la temperatura del latte o degli altri cibi offerti al bambino, facendo cadere qualche goccia sul dorso della mano.

•• Sorvegliate il bambino durante il pasto, facendo attenzione che non riesca a tirare la tovaglia rovesciandosi addosso liquidi/alimenti caldi o corpi taglienti. Fissatelo con le specifiche cinture sul seggiolone e controllate che esso poggi su una base ampia e stabile.

Bambin Gesù

DETERSIVI, SOSTANZE NOCIVE E UTENSILI DA CUCINA

•• Non tenete accendi-sigari o fiammiferi alla portata dei bambini e conservate in posti non accessibili tutte le sostanze potenzialmente tossiche e nocive (es. detergenti, varechina, brillantante per la lavastoviglie), come specificamente riportato dai simboli inclusi nelle etichette dei prodotti.

•• Non lasciate incustodite le sostanze alcoliche. Evitate di travasare sostanze tossiche/nocive in contenitori non originali, normalmente riempiti da sostanze di uso alimentare.




Leggi anche:
Vostro figlio ha ingerito sostanze tossiche o è stato morso da un animale? Alcuni consigli salvavita

•• Travasare i prodotti in bottiglie anonime o, peggio, destinate originariamente originariamente ad altro uso, o addirittura a bevande può tramutarsi in un’esperienza terrificante. Tra le vie di esposizione, l’ingestione continua a essere la via più frequente di contatto con i prodotti per uso domestico e purtroppo costituisce anche, dal punto di vista tossicologico, la via di maggior rischio.

•• Chiudete opportunamente gli armadietti contenenti pentole, padelle e stoviglie con appositi ganci. Riponete in
posti custoditi coltelli, forbici ed altri utensili taglienti o pungenti. Tenere fuori dalla portata dei bambini alimenti
di piccolo diametro che possono essere accidentalmente inalati (es. ceci, caramelle, pasta).

Bambin Gesù
Tags:
bambinicucinamangiaresicurezza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni