Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il nuovo singolo di padre Rob Galea potrebbe essere la migliore canzone pop del 2017

Condividi

“Dominoes” esplora i temi cristiani con un deciso sound pop

Anche se un artista gospel come Sam Cooke arriva a sfondare, la musica pop è sempre stata prevalentemente secolare. Le dimensioni del pubblico del pop, ad ogni modo, non possono non attirare gli artisti religiosi che puntano all’evangelizzazione, ed è per questo che ci sono moltissimi artisti che cercano il modo di portare la musica cristiana nel campo del pop.

Tra questi c’è anche padre Rob Galea, che coglie perfettamente lo spirito del pop rimanendo fedele alla sua natura cattolica con il suo nuovo signolo Dominoes.

Insieme alla cantante Ira Losco, anche lei maltese, ha creato un motivo accattivante e molto moderno che esplora i temi cristiani in base alla prospettiva secolare.

La trappola più grande della musica cristiana, e il motivo per il quale spesso fallisce nel campo del pop, è che spesso è troppo manifesta, toccando troppo forte la “nota” “Dio” e allontanando il pubblico pop che ha invece bisogno proprio di quel messaggio.

Padre Galea, però, canta di persone incerte e spezzate che cercano la redenzione arrendendosi all’amore, offrendo l’insegnamento cattolico in termini accessibili a chiunque, su una traccia che ricorda Ed Sheeran.

Il sacerdote ha parlato con The Malta Independent della sua nuova realizzazione e di ciò che lo ha portato al presbiterato, confessando che non ha pensato da sempre di diventare sacerdote. Pregava, sì, ma non chiedeva di essere chiamato al sacerdozio. È stato solo dopo che ha iniziato a lavorare come musicista che ha incontrato un presbitero che ha ispirato la sua vocazione.

Quanto a Dominoes, ha dichiarato che “è una canzone pop che parla dei problemi di tutti noi. Parla di come siamo spezzati in un miliardo di pezzi, ma quando questi si uniscono, il tuo milione con il mio, creano un’opera d’arte. Portiamo amore nell’equazione. Tutti cadiamo, ma siamo lì per risollevarci a vicenda. Ho scritto questo brano insieme a un mio amico di nome Gary Pinto, e Ira ha aggiunto alcune parti quando ha registrato la sua. Questa canzone è decisamente pop, e comparirà nel mio nuovo album, il settimo”.

Seguite Cecilia – la pagina musicale di Aleteia – su Facebook!

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni