Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!
Aleteia

Vostro figlio ha ingerito sostanze tossiche o è stato morso da un animale? Alcuni consigli salvavita

Condividi

Un intervento immediato è essenziale negli incidenti domestici per limitare l’entità delle loro conseguenze. È pertanto opportuno tenere a mente alcune semplici misure da applicare tempestivamente prima dell’arrivo di soccorritori più qualificati. Forniamo qui di seguito una serie di misure di Pronto Intervento

INGESTIONE ACCIDENTALE DI SOSTANZE CHIMICHE TOSSICHE

•• Non provocate in ogni caso il vomito, soprattutto con i caustici, perché potrebbero produrre effetti nocivi, come un’estensione del danno per effetto del movimento di andata e ritorno oppure una polmonite chimica da inalazione. L’induzione del vomito (es. facendo bere acqua salata) si rivela invece efficace nei casi nei quali si sia verificata l’ingestione di farmaci, soprattutto se barbiturici o sonniferi.

•• Ricordate di conservare la sostanza assunta (es. pianta) o l’etichetta del prodotto, per poter risalire rapidamente ai componenti tossici e conseguentemente per poter individuare l’antidoto specifico. Tempestiva deve essere la chiamata al Centro Anti-Veleni (CAV) di riferimento, i cui operatori sono in grado di valutare la gravità del caso e di conseguenza, stabilire quali bambini possano essere controllati con sicurezza a casa e quali invece debbano essere inviati ad un reparto di emergenza.

INGESTIONE ACCIDENTALE DI CORPO ESTRANEO

•• Se esso risulta molto piccolo (diametro inferiore ai 2cm), non appuntito e incapace di rilasciare all’interno dell’organismo sostanze tossiche (es. pila), lasciare che questo venga spontaneamente espulso con le feci nel corso delle successive 48 ore, favorendo l’evacuazione con cibi ricchi di fibre e con una buona idratazione.

•• Diversamente con un corpo appuntito, in grado di rilasciare sostanze tossiche o se il bambino presenta sintomi come dolore sternale e incapacità a deglutire, è indicato il raggiungimento del più vicino Pronto Soccorso.

SOFFOCAMENTO DA INALAZIONE ACCIDENTALE DI CORPI ESTRANEI

•• In caso di piccole parti di cibo, caramelle, eseguite la manovra di disostruzione delle vie aeree, che consta di semplici movimenti che variano in base all’età del bambino.

•• Se il bambino ha meno di un anno, prendete il bambino afferrandolo per la mandibola, tenendo aperta la bocca e appoggiatelo sul vostro avambraccio, ancorando la gamba più interna sotto l’ascella e creando un piano declive. A questo punto date 5 pacche interscapolari, con una direzione laterale-esterna per evitare di urtare la testa del bambino.

•• Se l’oggetto non dovesse uscire con questa manovra, girate il bambino ponendolo sull’altro avambraccio, sempre in pozione declive e applicate sul centro della linea inter mammillare 5 compressioni lente e profonde.

Ripetete i cicli di 5 colpi e 5 compressioni fino alla disostruzione delle vie aeree.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni