Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 01 Dicembre |
Sant'Andrea
home iconStorie
line break icon

Il famoso chef José Andrés cucinerà 10.000 pasti al giorno a Porto Rico

JOSE ANDRES

Prmomtional Photo by Blair Getz Mezibov via joseandres.com

Zelda Caldwell - Aleteia USA - pubblicato il 02/10/17

Il proprietario di ristoranti usa le sue abilità di chef e i social media per reclutare volontari e nutrire le vittime dell'uragano Maria

Il famoso chef e proprietario di ristoranti José Andrés è a Porto Rico e si adopera per mobilitare volontari e rifornimenti per aiutare chi è stato colpito dall’uragano Maria.

Da quando è arrivato a Porto Rico, Andrés ha usato l’hashtag di Twitter #ChefsforPuertoRico per organizzare gli sforzi di sostegno, che dice porteranno presto a servire ai bisognosi 10.000 pasti al giorno.

Andrés non si è limitato a collegare il suo nome noto e le sue capacità culinarie all’iniziativa, organizzando personalmente la difficile operazione.

Lo chef spagnolo-americano, noto per aver introdotto in America le tapas, usa i social media per qualcosa di più che rigirare tweet.

Da quando è arrivato sull’isola, ha twittato, tra le altre necessità urgenti, per trovare un volontario che portasse il pane, per far sapere ai portoricani dove andare per trovare gratis il sancocho (uno stufato di manzo portoricano) e per aiutare a ritrovare un 86enne scomparso.

Il disastro a Puerto Rico è solo l’ultima occasione in cui Andrés ha organizzato i suoi sforzi per portare aiuto ai bisognosi. The Eater riferisce che nel 2010, dopo il terremoto ad Haiti, lo chef ha fondato l’organizzazione no-profit World Central Kitchen, e in seguito ha offerto assistenza in Nicaragua e Zambia e di recente a Houston dopo l’uragano Harvey.

World Central Kitchen chiede donazioni sul suo sito web per sostenere i suoi sforzi.

L’uragano Maria ha distrutto l’80% dell’agricoltura di Porto Rico, lasciando gli abitanti senza cibo, acqua e alloggio.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
chefsolidarieta
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Giovanni Marcotullio
“Kyrie eleison” e non “Signore, pietà”
Jesús V. Picón
Sacerdote con un cancro terminale: perde gli ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
LOURDES
Il Cattolico
Novena preparatoria all'Immacolata Concezione...
ANGEL
Philip Kosloski
A cosa assomigliano i nostri angeli custodi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni