Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 11 Aprile |
Domenica dell'Ottava di Pasqua
home iconSpiritualità
line break icon

Vuoi affrontare una persona antipatica? Ascolta santa Teresa di Lisieux

COMP,RELATIONSHIP,ST THERESE OF LISEIUX

Shutterstock © Office Central de Lisieux

padre Michael Rennier - pubblicato il 02/10/17

Cercate il vostro vero valore

Le persone tossiche sono irrimediabilmente negative. Trovano qualcosa che non amano, sia esso vero o costruito, e si concentrano su questo aspetto. La priora, ad esempio, aveva deciso che Teresa era pigra e batteva sempre su questo punto. Dopo un po’ non si può fare a meno di chiedersi se le critiche non siano giuste, perché se ci viene detto qualcosa in modo ripetuto, anche se è del tutto sbagliato, dopo un po’ la negatività prende il sopravvento.

Teresa ha risolto questo problema smettendo di curarsi di ciò che pensava la sua detrattrice e cercando il valore che aveva dentro. Decise di svolgere il suo lavoro con calma, senza attirare l’attenzione su di sé, come modo per onorare Dio. Spesso attribuiva agli altri il lavoro che aveva svolto lei perché sapeva che li avrebbe resi felici. Quando smise di curarsi del fatto che la priora la ritenesse pigra si trovò improvvisamente libera dalla negatività.

Non sprecate energie in una difesa vana

In questo modo, Teresa non vuol dire che dovremmo lasciarci comandare a bacchetta dagli altri, ma che quando veniamo accusati ingiustamente non dovremmo cadere nella trappola di imbarcarci in una discussione. Quando la priora insisteva a definire Teresa pigra, lei avrebbe potuto lanciarsi in una discussione verbale, ma sapeva che nulla di ciò che poteva dire avrebbe fatto la differenza.

Ad esempio, racconta di come venne rotto un vaso in convento e lei fu accusata di averlo lasciato fuori. Teresa capì che non importava chi lo avesse lasciato fuori (e non era stata lei) e che non valeva la pena di difendere la propria reputazione per un vaso rotto, e quindi rimase semplicemente in silenzio e portò via i cocci. Nel corso del tempo, le azioni gridano più forte delle parole, e perfino le persone tossiche possono essere vinte dalla costanza di una persona che impiega le sue energie per sfidare le aspettative.

Perfezionate la vostra capacità di amare

È facile amare familiari e amici, mentre è complicato amare quella persona che non mostra alcuna tendenza alla redenzione. Teresa parla di una suora nei confronti della quale provava un’avversione naturale e di come avesse capito, visto che l’amore è un’azione e non un sentimento, che quella era la persona perfetta per insegnarle ad amare meglio. Ricordate che la stessa Teresa una volta era cambiata come risultato dell’amore paziente dei suoi genitori, e quindi conosceva il potere di amare qualcuno che sembra non meritevole di amore.

Disse: “Cerco di fare quante più cose posso per lei, e ogni volta che sono tentata di rivolgermi a lei in modo sgradevole mi costringo a farle un sorriso”. Dopo un po’, riferì che i suoi sentimenti avevano davvero iniziato a cambiare.

Alla fin fine, una persona tossica può influire su di noi solo quanto le permettiamo di fare. Come mostra Teresa, c’è sempre un’altra possibilità. Può essere difficile, o sembrare perfino impossibile, ma il suo esempio personale rivela che anche la persona più tossica ha il potenziale per diventare santa.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
relazionisanta teresa di lisieux
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni