Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Per favore, aiutaci a mantenere questo servizio importante. IMPEGNATI ORA
Aleteia

Gesù è l’unico che ti conosce fino in fondo!

CRISTO CORONATO SPINE
nhauscreative via GettyImages
Condividi

Il commento al Vangelo di oggi di don Luigi Maria Epicoco

In quel tempo, Gesù, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità». Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l’albero di fichi». Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!». Gli rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l’albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!».
Poi gli disse: «In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo». (Giovanni 1, 47-51)

“Come mi conosci?”. La cosa più bella che Gesù provoca nella vita di chi lo incontra è sintetizzata da queste parole di Natanaele. Lui è l’unico che ti conosce fino in fondo, che sa davvero chi sei, quello che provi, quello che vuoi, quello che non riesci a dire. Lui sa anche quello che tu non sai di te stesso. Anzi, il motivo per cui Lo cerchiamo è perchè è l’unico che accende una luce nel buio di noi stessi e ci fa guardare finalmente in faccia la realtà, ciò che siamo veramente. «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l’albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!», incalza Gesù a Natanaele. Perchè stare con Lui significa scoprire orizzonti e regioni di vita che nemmeno la nostra immaginazione può prevedere. Stare con Lui significa sperimentare “cose più grandi” delle nostre stesse speranze. Provare, per credere.

#dalvangelodioggi

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
vangelo
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni

Milioni di lettori in tutto il mondo – compresi migliaia del Medio Oriente – contano su Aleteia per informarsi e cercare ispirazione e contenuti cristiani. Per favore, prendi in considerazione la possibilità di aiutare l'edizione araba con una piccola donazione.